5 modi in cui l’intelligenza artificiale cambierà il modo in cui utilizzi la Ricerca Google

Google ha appena tenuto il suo Evento I/O 2023, in cui è stata dedicata una grande quantità di tempo a come l’intelligenza artificiale potenzierà le numerose piattaforme dell’azienda. Gmail, ad esempio, sarà in grado di scrivere e-mail più dettagliate che potrebbero aiutarti a ottenere rimborsi sui voli cancellati. Google Bardol’intelligenza artificiale generativa dell’azienda, si integrerà in più app di prima parte come quelle su Workspace.

Tuttavia, una delle parti più interessanti della presentazione deve essere SGE, o Search Generative Experience. Questo è il tanto atteso aggiornamento AI generativo che arriverà su Google Search, dando a Bing di Microsoft un nuovo sfidante. Nonostante la spinta a Bing, Microsoft ancora non è stato in grado di colmare il divario sul suo rivale, e in futuro sembra che quel divario crescerà ancora di più.

Di seguito è riportato un elenco dettagliato di tutti i nuovi modi in cui SGE cambierà Ricerca Google entro la fine dell’anno.

1. Risultati della ricerca approfondita

La Ricerca Google sarà in grado di rispondere a domande curiose utilizzando l’IA generativa per scrivere risposte dettagliate. Come sottolineato nella presentazione di Google, non puoi davvero fare domande prolisse alla versione attuale di Search. Dovrai invece scomporre le cose e mettere insieme i pezzi da solo.

Inoltre, i risultati di ricerca avranno collegamenti pertinenti accanto alle risposte dettagliate in modo da poter saperne di più su un argomento. Google eseguirà anche il backup del testo che crea con le fonti esatte da cui è stato estratto, che apparirà in un menu separato.

2. Risultati approfonditi del prodotto

Supponiamo che tu stia cercando una nuova bicicletta per i tuoi spostamenti ma non sai cosa comprare. Puoi chiedere consigli alla ricerca basata sull’intelligenza artificiale e ti fornirà un elenco dettagliato delle funzionalità a cui prestare attenzione. Ad esempio, i risultati potrebbero consigliare di acquistare un’ebike poiché il motore può aiutarti a scalare le colline o una bicicletta con una buona sospensione per gestire i dossi della strada.

Sotto il testo, Google fornirà collegamenti ai prodotti che meglio si adattano ai suoi criteri. Ogni raccomandazione avrà il proprio breve descrittore, i collegamenti di revisione e il prezzo indicato. La selezione di un prodotto fa apparire un elenco di rivenditori, compresi quelli che stanno attualmente effettuando delle vendite.

3. Nuova modalità conversazionale

In fondo a ogni testo generato ci sarà una serie di domande di follow-up che puoi selezionare se vuoi saperne di più su un determinato argomento. In questo modo ti porta alla nuova modalità di conversazione di Google in cui chiedi all’intelligenza artificiale di entrare in ulteriori dettagli. Il contesto viene preso in considerazione in modo da non dover ripetere la stessa domanda all’IA. Puoi iniziare esattamente da dove avevi interrotto.

E come con la ricerca approfondita dei prodotti, l’IA generativa fornirà collegamenti ai prodotti completi di recensioni insieme ai rivenditori online ufficiali. Presumibilmente, la modalità Conversazionale sarà disponibile su tutti i risultati di ricerca poiché altre parti della demo hanno mostrato domande di follow-up nella parte inferiore dello schermo, anche se non le abbiamo viste in azione.

4. Generazione di contenuti

Come ChatGPT, puoi chiedere a Google di creare dei contenuti per te. Gli chiedi di trovare un nome per un gruppo sociale, un quiz sui segnali manuali del traffico in California, post sui social media o una poesia per bambini sui gatti.

5. Crea un piano di fitness

Questo è stato brevemente sorvolato nella presentazione, ma potrai chiedere a Google di elaborare un piano di fitness da seguire. Fornirà istruzioni settimanali su come raggiungere i tuoi obiettivi insieme ad alcuni consigli su come mantenere il ritmo. I video verranno forniti nei risultati di ricerca per ulteriori informazioni.

L’aggiornamento SGE per Ricerca Google verrà lanciato nelle prossime settimane. Tuttavia, se vivi negli Stati Uniti, puoi provare l’IA a partire da oggi andando verso Google Labs e unendoti alla lista d’attesa.

Mentre ti abbiamo, assicurati di dare un’occhiata alla rivelazione ufficiale di Google Pixel Fold.