5 modi per aiutare tua moglie a far fronte alla depressione postpartum

La gravidanza è un momento che cambia la vita nella vita di chiunque. Come padre, provi la gioia di tenere in braccio un bambino e guidarlo nella sua vita. La gravidanza è uno dei momenti più felici nella vita di un genitore.

Tuttavia, per quanto porti gioia, sappiamo che può avere un impatto enorme sul corpo di una donna. Di conseguenza, tua moglie potrebbe attraversare diverse fasi spiacevoli che avrebbero a che fare con diversi cambiamenti nel suo corpo. Il suo livello di estrogeni potrebbe diminuire, il suo metabolismo potrebbe rallentare, potrebbe perdere resistenza, provare dolori muscolari e caduta dei capelli e potrebbe anche sentirsi stitica. In poche parole, ci sono diversi spiacevoli postumi che il corpo di una donna potrebbe sperimentare dopo la gravidanza.

Bene, questi sono solo cambiamenti fisici, ma per quanto riguarda i cambiamenti legati alla salute mentale? Solo raramente se ne parla. Sapevi che circa il 22% delle madri in India soffre di depressione postpartum? Le probabilità sono molto alte che tua moglie possa avere lo stesso. Ma come si riconosce la depressione postpartum? Ecco alcuni indicatori che devi tenere d’occhio.

Segni di depressione postpartum

  • Sbalzi d’umore e cattivo umore
  • Pianto eccessivo
  • Difficoltà a legare con il bambino
  • Ritiro da amici e familiari
  • Perdita di appetito o eccesso di cibo insolito
  • Insonnia o sonno eccessivo
  • Perdita di energia e stanchezza
  • Riduzione dell’interesse per le attività godute in primo luogo
  • La paura di non essere una buona madre
  • Indecisione e mancanza di concentrazione
  • Ansia e attacchi di panico
  • Pensieri autolesionisti o pensieri legati alla morte

Ricorda, è essenziale riconoscere i sintomi. Può essere imbarazzante per lei ammetterlo, quindi fai attenzione ai sintomi e non fare affidamento sulla sua risposta se senti fortemente che soffre di depressione postpartum. Come marito solidale che ama sua moglie nel bene e nel male, è tuo compito aiutare tua moglie a far fronte alla depressione postpartum.

Ti diremo come in questo articolo.

Modi per affrontare la depressione postpartum

Sii disponibile per il tuo partner

Molte donne che soffrono di depressione postpartum possono sperimentare la solitudine; solo avere qualcuno intorno può aiutare in questa situazione. Quindi, è importante essere presenti nella foto se il tuo obiettivo è aiutare tua moglie ad affrontare la depressione postpartum.

Ora questo potrebbe essere difficile se hai un lavoro dalle 9 alle 5, ma puoi provare se puoi optare per il lavoro da casa o utilizzare il tuo congedo di paternità. Se queste due cose non sono le opzioni, forse potresti entrare in ritardo o un po’ in anticipo. Puoi anche chiedere aiuto a un tuo amico se il tuo lavoro rende estremamente difficile essere disponibile per tutto il tempo che dovresti.

Concedi a tua moglie un po’ di tempo per me

Per quanto sia importante esserci per tua moglie, è altrettanto importante darle spazio. A volte, l’ultima cosa che tua moglie vorrebbe è che tu la seguissi tutto il tempo. Può diventare fastidioso e lei può irritarsi.

Quindi, per mantenere le cose semplici, la chiave qui è trovare un equilibrio. Lascia che abbia il suo tempo per me e sii presente quando ha bisogno di te allo stesso tempo. Stammi vicino, abbracciala, coccolala, ma non infastidirla quando non ha bisogno della tua presenza. Non costringerla a parlare di quello che prova. Datele spazio.

Coccola il tuo partner

Sapere che qualcuno è lì per te può essere rassicurante. Puoi farlo coccolandola. Abbracciala, coccolala, inondala dei suoi doni o del cibo che le piace: dille cose carine.

Nel caso in cui tua moglie stia lottando con poco appetito o non trovi il tempo per consumare una dieta sana, probabilmente puoi darle da mangiare. Sane abitudini alimentari possono far stare bene il tuo partner. Ergo, trova piccoli modi sani per coccolarla e dirle che ci tieni.

Rassicurala

È molto comune per una neomamma sentire che non sta facendo un buon lavoro come madre. È uno dei sintomi della depressione postpartum.

Se tua moglie sta vivendo lo stesso, puoi offrirle rassicurazione. Puoi dirle che sta andando bene, ed è solo che ha paura. Ci vuole tempo per adattarsi alla maternità, ma alla fine impari. Dille lo stesso. Puoi anche darle esempi, piccoli casi, in cui ha fatto bene come madre. Puoi anche dirle che l’insicurezza è anche un segno che sta facendo del bene.

Non mollare, resisti

Per quanto possa essere difficile per tua moglie accettare e affrontare la depressione postpartum, può essere difficile anche per te: aiutare tua moglie ad affrontarla. Puoi fare del tuo meglio, ma alla fine vedrai le cose andare a rotoli per entrambi.

Questo è quando e dove devi essere paziente. È possibile che tu possa litigare con lei e sentire di averne avuto abbastanza. Tuttavia, devi ricordare che questi sono i tempi di prova per entrambi. Quindi, sii paziente, non arrenderti e continua a resistere.

Linea di fondo

La depressione postpartum è difficile da affrontare, sia per tua moglie che per te. Puoi provare nel miglior modo possibile e il più a lungo possibile. Ma quando tutto fallisce, devi prendere l’aiuto di un professionista. Un professionista sarebbe l’esperto che può aiutare efficacemente il tuo partner ad affrontare la depressione postpartum. È molto probabile che tua moglie non si senta a suo agio a parlarti della sua condizione per colpa o vergogna; un professionista, anche in questo caso, può essere di aiuto.

Prenota oggi il controllo completo della salute del corpo