Apple Music Classical colpisce la sua prima nota: ecco come appare

Inizialmente previsto per il lancio il 28 marzo, gli utenti in Australia e in diversi paesi asiatici sono riusciti a mettere le mani sul tanto atteso Apple Music Classical prima del previsto.

A giudicare da screenshot pubblicati su Twitterl’app appare esattamente com’era mostrato nelle anteprime – nel bene e nel male. Lo scopo di questa app è curare meglio la libreria di musica classica di Apple Music. Ottieni oltre cinque milioni di tracce con “migliaia di registrazioni (di supporto) audio spaziale e qualità del suono senza perdita ad alta risoluzione a 192 kHz / 24 bit”.

Vedi altro

La sua interfaccia utente è stata specificamente progettata per aiutare i nerd della musica classica a “ricercare per compositore, opera, direttore d’orchestra o persino numero di catalogo” se hanno un preferito specifico. I nuovi arrivati, d’altra parte, apprezzeranno probabilmente una delle “centinaia di playlist di Essentials”, che offrono immersioni profonde nella composizione. Attualmente, l’app è disponibile in sette lingue, tra cui inglese, spagnolo e francese.

I requisiti per Apple Music Classical sono piuttosto standard. Avrai bisogno di un abbonamento a una versione di Apple Music, sia essa Individuale, Studente, Famiglia o Apple One. Apple Music Voice non supporta l’app. E avrai bisogno di un iPhone con iOS 15.4 o successivo.

Insetti e stranezze

Tuttavia, ci sono alcune stranezze con l’app. Apple Music Classical richiede una connessione Internet costante, quindi nessun ascolto offline (purtroppo) né esiste una scheda Radio. Non sarà disponibile su altre piattaforme al momento del lancio anche se, si spera, questo cambierà in futuro. Secondo rapporti precedenti, una versione per Android è attualmente in lavorazione. Quindi è del tutto possibile che Apple Music Classical possa apparire su Apple TV e browser web in futuro.

Vale la pena sottolineare che le persone hanno riscontrato un paio di bug. Non funziona davvero su iPadOS come alcuni su Twitter hanno sottolineato, quindi probabilmente non è ben ottimizzato per i tablet. Utenti su Reddit hanno riscontrato alcuni problemi con la trasmissione su AirPlay. O il volume non verrà visualizzato o fallirà completamente. A parte questo, i primi utenti sembrano apprezzare Apple Music Classical.

Per chi fosse interessato, puoi preinstallare Apple Music Classical sul tuo iPhone. Riceverai una notifica che ti avvisa quando è disponibile per l’ascolto; tuttavia, c’è la possibilità di un lancio anticipato. Sempre tramite Twitter, ci sono state segnalazioni di app in arrivo prima della mezzanotte del 28 marzo e alcune già alle 18:00 del 27. Assicurati di tenere d’occhio.