Come proteggersi dai danni del sole quando sei un atleta

Le scottature e la protezione solare sono fattori chiave per l’esercizio e lo sport all’aperto, soprattutto in situazioni calde e umide. Le scottature hanno un impatto sulla termoregolazione e sulla dissipazione del calore in eccesso, che può avere un impatto significativo sulle prestazioni. Aumenta il rischio di malattie legate al caldo negli atleti. La sudorazione, pur essendo necessaria per la termoregolazione, aumenta anche la fotosensibilità al sole, riducendo la quantità di esposizione ai raggi UV (radiazioni ultraviolette) necessaria prima che si verifichino scottature.

Tuttavia, per acclimatarsi alla competizione, gli atleti devono occasionalmente allenarsi in circostanze calde, umide e spesso ad alto contenuto di raggi UV (radiazioni ultraviolette), o semplicemente non possono controllare gli orari e i luoghi degli eventi e degli allenamenti. Quindi, cosa possono fare gli sportivi e gli atleti ricreativi se non riescono a sfuggire al sole?

In questo post del blog, parleremo dei trattamenti efficaci e delle precauzioni che gli atleti possono adottare per garantire la sicurezza della pelle durante lo sport. Queste misure protettive sono particolarmente importanti perché l’attività fisica è collegata a un aumento del rischio di melanoma del 28%, principalmente attraverso le scottature solari piuttosto che l’esercizio diretto.

Strategie per mantenere la salute della pelle ottimale come atleta

Indossa la protezione solare

Uno dei passaggi più cruciali per ridurre al minimo il rischio di danni del sole durante lo sport è proteggere la pelle dai raggi nocivi del sole. Questo può essere fatto usando la protezione solare. Cerca una protezione solare ad ampio spettro con un fattore di protezione solare (SPF) di 30 o superiore.

Sii generoso con l’applicazione della protezione solare su tutte le aree esposte della pelle, inclusi viso, collo, braccia, zone calve, dorso delle mani e parte superiore dei piedi. Assicurati di riapplicare ogni due ore, soprattutto se sudi eccessivamente o pratichi sport acquatici. Scegli una protezione solare resistente all’acqua per mantenere la sua efficacia durante le attività fisiche.

Cerca ombra e cronometra le tue attività

Quando possibile, evita di fare sport nel bel mezzo della giornata e di scottarti sotto il sole estivo, quando i livelli di UV del sole sono al massimo. Per controllare il livello UV del sole, scorri verso il basso sul tuo iPhone quando vedi la temperatura corrente nell’app meteo per individuare il valore UV corrente. Qualsiasi lettura superiore a 2 è dannosa per la pelle. Prova a programmare le tue sessioni sportive durante la mattina presto o nel tardo pomeriggio. Cerca l’ombra quando possibile, soprattutto durante le pause o i periodi di riposo.

Indossare indumenti e accessori protettivi

La scelta dell’abbigliamento e degli accessori giusti può ridurre significativamente l’esposizione al sole. Scegli abiti leggeri, larghi e traspiranti che coprano braccia, gambe e collo. Cerca tessuti a trama fitta, in quanto offrono una migliore protezione solare. Alcuni marchi offrono persino abbigliamento appositamente progettato con rating UPF (Ultraviolet Protection Factor) che fornisce una protezione solare aggiuntiva. Se ti alleni in un campo aperto o su una pista, prova a portare con te un ombrello portatile o una tettoia per creare la tua ombra.

Indossa un cappello a tesa larga per proteggere viso, orecchie e collo dalla luce diretta del sole. Inoltre, investi in un buon paio di occhiali da sole con protezione UV per proteggere gli occhi dai raggi UVA e UVB. Gli stili avvolgenti offrono una copertura migliore. Se sei incline a labbra secche o herpes labiale, considera l’utilizzo di un balsamo per le labbra con SPF per proteggere anche le tue labbra.

Rimani idratato

Una corretta idratazione è fondamentale per mantenere la pelle sana e regolare la temperatura corporea. Quando sei attivo al sole, aumenta il rischio di disidratazione. La pelle disidratata è più suscettibile alle scottature e ai danni, quindi mantenere livelli di idratazione ottimali aiuterà a proteggere la pelle dall’interno.

Bevi molta acqua prima, durante e dopo le tue attività per rimanere adeguatamente idratato. Si consiglia all’atleta di consumare 7-12 once (circa 1-2 bicchieri) di liquido freddo circa 15-30 minuti prima di un allenamento. L’idratazione dopo un esercizio dovrebbe cercare di compensare qualsiasi perdita di liquidi verificatasi durante la pratica o la competizione.

Pensieri di chiusura

Come atleta, è essenziale dare la priorità alla protezione solare per salvaguardare la pelle dalle dannose radiazioni UV per garantire sia le prestazioni a breve termine che la salute a lungo termine. Mentre la luce solare è essenziale per la sintesi della vitamina D, la sovraesposizione alle dannose radiazioni ultraviolette (UV) può portare a scottature, invecchiamento precoce e persino cancro della pelle.

Incorporando queste strategie nella tua routine, puoi ridurre al minimo il rischio di danni del sole e mantenere una pelle sana a lungo termine. Ricorda di indossare la protezione solare, cercare l’ombra, cronometrare saggiamente le tue attività, indossare indumenti e accessori protettivi e rimanere idratato. Prendere queste precauzioni non solo contribuirà alle tue prestazioni atletiche, ma ti proteggerà anche dai rischi associati a una prolungata esposizione al sole. Rendi la protezione solare un’abitudine e la tua pelle ti ringrazierà!

Prenota oggi il controllo completo della salute del corpo