Come utilizzare CCProxy? (Configurazione passo passo)

Stai cercando una guida passo passo su come configurare lo strumento CCProxy? Allora sei sulla pagina giusta, poiché l’articolo seguente descrive tutti i passaggi necessari per configurare CCProxy.

Configurazione passo passo per CCProxy

Quando si tratta di condividere Internet regolamentato all’interno della Intranet, i server proxy svolgono un ruolo significativo. Fungono essenzialmente da ponte informatico che collega gli utenti finali e Internet. I server proxy rappresentano un altro metodo per fornire il controllo dell’accesso a Internet oltre alle connessioni Internet condivise. Ad esempio, aiutano a limitare la larghezza di banda e impedire l’accesso specifico a siti Web con restrizioni. Tra le altre cose, hanno il compito di filtrare le connessioni o i messaggi in entrata.

Queste funzionalità sono presenti in quasi tutti i software per server proxy oggi disponibili. CCProxy è uno di quelli che prenderemo in considerazione in questo tutorial. Puoi impostare un proxy condiviso per altri utenti che utilizzano questo servizio. Pertanto, le aziende e gli istituti scolastici utilizzano spesso l’applicazione.

Pertanto, se stai cercando indicazioni su come configurare un server CCProxy, questo articolo fa per te. Ti guiderò attraverso una guida passo passo su come configurare il server CCProxy. Innanzitutto, evidenziamo alcune delle cose che devi sapere su CCProxy.


Cosa devi sapere su CCProxy

CCProxy è un software server proxy leggero, gratuito e potente che può essere utilizzato per condividere una singola connessione Internet. Il server CCProxy è in grado di funzionare come server proxy per HTTP, posta, FTP, SOCKS e HTTPS. Anche per le persone completamente nuove nel mondo delle reti, configurare e utilizzare CCProxy è semplice. Grazie alla sua interfaccia grafica user-friendly. Dispone di potenti funzionalità di gestione degli account, come la gestione della larghezza di banda, il filtraggio dei contenuti, il controllo della larghezza di banda, la limitazione dell’accesso a Internet e la gestione del tempo.

Sebbene CCProxy venga spesso definito server proxy Windows, funziona anche con dispositivi Mac e Linux. Ad esempio, puoi utilizzare l’emulatore WINE per eseguire CCProxy su Linux. Il programma offre essenzialmente tecniche efficaci per creare un accesso anonimo a Internet, scaricare file e inviare e ricevere e-mail. Utilizzando CCProxy, puoi iniziare rapidamente a offrire a te stesso, alla tua scuola e al tuo ufficio un accesso remoto sicuro con prestazioni affidabili con solo pochi clic del mouse.


Come funziona CCProxy

CCPoroxy funziona in modo simile ad un punto di accesso per reti wireless quando sono collegati numerosi computer. Tuttavia, CCProxy distribuisce server proxy. Ciò consentirebbe agli utenti di inviare e ricevere e-mail, scaricare file e visitare siti Web. I browser Web come Edge, Google Chrome, Mozilla Firefox e molti altri ti consentono di eseguire queste azioni con CCProxy.

Poiché la funzionalità di memorizzazione nella cache Web di un server proxy Web aiuta a velocizzare la navigazione Web, gli utenti avranno tutte le impostazioni memorizzate quando si connettono al proxy. Pertanto, hai la possibilità di selezionare uno o più server proxy contemporaneamente con CCProxy perché supporta tutti i server proxy più diffusi. Quindi, con questo in mente, entriamo rapidamente nel processo di configurazione passo passo per CCProxy.


Configurazione per CCProxy

Supponendo che tu sia un principiante assoluto, prima di configurarlo, devi assicurarti che sia installato sul tuo computer. Se lo hai fatto, puoi procedere con le altre sezioni di questo articolo; in caso contrario, ti spiegherò come installare rapidamente questo software del server proxy.

Passo 1: Innanzitutto, scarica la configurazione di CCProxy dal centro download. Individua l’installazione nella cartella dei download e fai doppio clic su di essa.

Scarica il file di installazione di CCProxy

Passo 2: Seguire attentamente i passaggi facendo clic su “Avanti”. Dopo l’installazione, fare clic su “Fine” per completare l’installazione e avviare il server proxy.

Installazione e avvio del server proxy

Ora siamo pronti per procedere alla configurazione di CCProxy.

Con CCProxy installato sul tuo computer, di seguito è riportata una configurazione passo passo.

Passo 1: Fare clic sulla sezione “Opzioni”.

Opzione Impostazioni CCProxy

Passo 2: Seleziona le caselle accanto ai protocolli proxy che devi utilizzare, quindi disabilita quelli che non ti servono. È sufficiente contrassegnare HTTP con una casella di controllo per utilizzare il browser. Controlla il protocollo FTP se devi caricare file sul tuo server.

Configura CCProxy

Passaggio 3: Hai la possibilità di lasciare intatte le porte predefinite o di modificarle con qualsiasi altra porta libera o aperta.

Passaggio 4: Inoltre, puoi scegliere le impostazioni che desideri. Ciò mira a rendere più conveniente la gestione di CCProxy.

CCProxy più conveniente

Al termine, fare clic sul pulsante “OK”. Sebbene il sistema sia già pronto per l’avvio, dobbiamo ancora creare le autorizzazioni proxy. Questo viene fatto per garantire che solo tu e poche altre persone possiate utilizzare il proxy. In altre parole, dobbiamo creare restrizioni sull’uso del server. Per fare ciò, seguire i passaggi seguenti:

Passaggio 5: Vai alla sezione “Account”.

Naviga nell'account CCProxy

Passaggio 6: In questa sezione ora puoi aggiungere utenti che potrebbero connettersi al tuo proxy. Per fare ciò, seleziona “Solo autorizzazione” dalla colonna “Categoria di autorizzazione” a sinistra.

Categoria di autorizzazione su Account Manager

Passaggio 7: Successivamente, dobbiamo decidere quali dati utilizzerà l’utente per accedere al proxy. Qui ci sono complessivamente sei diverse categorie di autorizzazione. Sono;

  • indirizzi IP;
  • Indirizzi MAC;
  • Per utente e password;
  • Per utente e password + indirizzi IP;
  • Per utente e password + indirizzi MAC;
  • Indirizzi IP e MAC.

Per questo tutorial selezionerò in base all’utente e alla password. Puoi ottenere ciò nel campo “Tipo di autenticazione”, come indicato di seguito.

Tipo di autenticazione

Passaggio 8: Aggiungiamo gli utenti. Per fare ciò, seleziona “Nuovo” dal menu a destra di quella finestra. La finestra delle impostazioni utente si aprirà in una nuova finestra.

Impostazioni utente

Passaggio 9: Nel primo rettangolo nell’immagine sottostante, inserisci un nome utente e una password. Allo stesso modo, inserisci le informazioni richieste per la connessione. Tieni presente che deve corrispondere alle informazioni scelte per “Tipo di autenticazione”. Se hai scelto l’autorizzazione basata su IP, nel campo corrispondente deve essere inserito solo l’indirizzo IP.

Campo corrispondente

Passaggio 10: Nel secondo rettangolo puoi scegliere a quali tipi di proxy avranno accesso i nuovi utenti e stabilire i limiti di traffico. Inoltre, puoi scegliere filtri temporali o limitare l’accesso a particolari pagine web.

Passaggio 11: Successivamente, fare prima clic su “Salva” e quindi fare clic su “OK”.

Passaggio 12: La casella mostrerà l’indirizzo IP che hai aggiunto. Fare nuovamente clic su “OK”.

Visualizza l'indirizzo IP

Passaggio 13: Successivamente, fai clic su “Avvia” nella home page per iniziare.

Home page per iniziare

Ora capisci come configurare un proxy in CCProxy e distribuirlo. Puoi impostare i filtri di rete appropriati con l’aiuto di questo strumento, organizzare un lavoro sicuro e prevenire gli attacchi hacker.


Configurazione dei client CCProxy

Dopo aver configurato il server Web CCProxy, andrei avanti e mostrerei come configurare le impostazioni del proxy Web in alcuni browser popolari. Qui, prenderei in considerazione i browser Microsoft Edge e Google Chrome.


Impostazioni di Microsoft Edge per CCProxy

Passo 1: Fai clic sui tre punti nell’angolo in alto a destra di Microsoft Edge dopo averlo aperto.

Angolo in alto a destra di Microsoft Edge dopo l'apertura

Passo 2: Successivamente, scorri verso il basso la finestra a discesa. Passa il mouse su “Altri strumenti” e verrà visualizzata una seconda finestra. Scorri verso il basso il menu a discesa e fai clic su “Opzioni Internet”.

Scorri verso il basso la finestra a discesa

Passaggio 3: Fare clic sulla scheda “Connessioni”, quindi fare clic su “Impostazioni LAN” nella finestra delle opzioni Internet.

Finestra delle opzioni Internet

Passaggio 4: Seleziona “Utilizza un server proxy per la tua LAN” e quindi fai clic sull’opzione “Avanzate”.

Utilizza un server proxy per la tua LAN

Passaggio 5: Puoi scegliere l’IP proxy e la porta da utilizzare dopo aver fatto clic su “Avanzate”.

Puoi scegliere l'IP proxy

Configura i parametri del server CCProxy. Per salvare le modifiche apportate, fare clic su “OK” su ciascuna finestra secondaria aperta.


Impostazioni di Google Chrome per CCProxy

Passo 1: Apri il browser Chrome e fai clic sui tre punti nell’angolo in alto a destra dello schermo.

Apri il browser Chrome e fai clic sui tre punti nell'angolo in alto a destra

Passo 2: Scorri verso il basso la finestra a discesa pop-up e fai clic su “Impostazioni”.

Scorri verso il basso la finestra a discesa pop-up e fai clic su Impostazioni

Passaggio 3: Successivamente, fai clic sulla scheda “Sistema” nella barra dei menu laterale.

Fare clic sul sistema

Passaggio 4: Successivamente, fai clic su “Apri le impostazioni proxy del tuo computer” per configurare il proxy.

Apri le impostazioni proxy del tuo computer

Passaggio 5: Ciò aprirebbe le impostazioni proxy del sistema.

Apri le impostazioni proxy del sistema

Passaggio 6: Seleziona l’interruttore “Utilizza un server proxy” per configurare il proxy.

Utilizza un server proxy

Qui puoi inserire l’indirizzo IP e la porta del CCProxy configurato proprio come abbiamo fatto per Microsoft Edge. Puoi anche selezionare la casella se non desideri utilizzare il server proxy per gli indirizzi locali. Una volta terminato, fai clic su “Salva” e il gioco è fatto.


Domande frequenti

D. La configurazione CCProxy è sicura?

Sì, CCProxy è completamente sicuro. In particolare, questa applicazione server proxy è sicura perché priva di virus. Né le tue informazioni né il tuo computer verrebbero attaccati. Durante la configurazione del programma antivirus è possibile creare una regola specifica per CCProxy. Pertanto, CCProxy non influenzerà né limiterà la velocità di Internet.

D. Qual è il supporto di sistema richiesto per la configurazione di CCProxy?

Sebbene CCProxy sia supportato da altri sistemi operativi come Mac e Linux, il sistema operativo più consigliato per questo software server proxy è Windows. Pertanto, CCProxy è un software server proxy basato su Windows. Da Windows 98 SE all’attuale Windows 11, CCProxy è completamente supportato.

D. CCProxy è gratuito o a pagamento?

Sebbene esista una versione premium del software del server proxy, è essenzialmente gratuita. In un certo senso, la versione in abbonamento consente utenti illimitati, ma la versione gratuita consente solo tre utenti diversi.


Conclusion

Ora sai come configurare CCProxy per la condivisione delle connessioni Internet. Ti ho anche aiutato a mostrarti come configurare i due browser Windows più popolari per utilizzare il server CCProxy che abbiamo configurato. Quindi, a seconda del tuo caso d’uso, la configurazione di CCProxy può portarti lì.