Finalmente qualcuno sta limitando il tempo che i bambini trascorrono sugli schermi ed è… TikTok?

Anche TikTok è d’accordo che adolescenti e interpolazioni trascorrono troppo tempo su TikTok e ora, in qualche modo sorprendentemente, la popolare piattaforma di social media sta facendo qualcosa al riguardo.

La società ha annunciato mercoledì in un post sul blog un nuovo sforzo per aiutare i giovani a gestire il loro tempo su TikTok su alcuni dei migliori smartphone, anche se dipende dai membri della piattaforma che dicono la verità sulla loro età.

Presto, TikTok imposterà un limite di utilizzo di 60 minuti per tutti gli utenti sotto i 18 anni. La richiesta, tuttavia, sarà più un suggerimento in quanto l’adolescente dovrà solo inserire un passcode per prolungare il proprio tempo. Per coloro che lo fanno e rompono la barriera dei 100 minuti (chi non lo fa?), TikTok li incoraggerà presto a impostare il proprio limite di tempo sullo schermo per l’app.

Le regole di utilizzo per i minori di 13 anni saranno più rigide. Una volta raggiunto il limite di 60 minuti, un genitore o tutore dovrà inserire un codice per ripristinare l’accesso. Non c’è nulla nell’annuncio su come TikTok stia verificando l’età dei suoi utenti.

TikTok sta abbinando questi nuovi limiti a una raccolta di strumenti per la gestione dello screentime che sta aggiungendo alla sua funzione di gestione dei genitori di Family Pairing. Includono una dashboard del tempo di utilizzo e la possibilità di disattivare le notifiche. Quest’ultimo dovrebbe aiutare a impedire alle notifiche telefoniche di TikTok di riportare gli adolescenti sulla piattaforma.

Le mosse arrivano appena due giorni prima che gli Stati Uniti celebrino il National Unplugging Day, una festa non ufficiale di gadget e social media in cui le persone di tutte le età sono incoraggiate a mettere giù gadget e schermi e imparare di nuovo abilità pre-digitali come hobby, andare a dormire senza schermo e affrontare interazione sociale faccia a faccia.

Che tu creda o meno nello staccare la spina, non c’è discussione con le attuali e sorprendenti tendenze del tempo sullo schermo, specialmente tra adolescenti e preadolescenti.

I nuovi strumenti di gestione del tempo sullo schermo di TikTok

Un problema crescente

Il tempo sullo schermo tra preadolescenti e adolescenti è cresciuto da anni ed è quasi esploso durante la pandemia. Il sondaggio del 2021 di Common Sense Media ha riportato un aumento del 17% nell’utilizzo dei media tra il 2019 e il 2021. Uno studio più recente ha valutato l’utilizzo quotidiano di TikTok da parte dei bambini a 80 minuti al giorno. Sono un sacco di brevi video.

I genitori e forse alcuni adolescenti sovrastimolati potrebbero accogliere con favore una struttura dello screentime, ma vale anche la pena notare che le motivazioni di TikTok potrebbero non essere del tutto altruistiche. La società sta affrontando un attento esame da parte dei funzionari del governo degli Stati Uniti, molti dei quali chiedono un divieto assoluto di TikTok. La preoccupazione, tuttavia, non ha nulla a che fare con il troppo tempo sullo schermo e tutto a che fare con i legami di TikTok con il governo cinese.

TikTok è ancora di proprietà della società tecnologica cinese ByteDance e molti temono che il governo cinese abbia accesso illimitato ai dati di TikTok e, quindi, a tutte le nostre attività sulla piattaforma. Tuttavia, TikTok ha spostato tutti i suoi dati statunitensi sui server Oracle con sede in California. La società afferma che nessuno nel governo cinese ha accesso ai dati di TikTok degli Stati Uniti.

Chiunque stia guardando i dati, presto potrebbe essercene meno da esaminare se gli sforzi di gestione del tempo sullo schermo di TikTok avranno successo.