Gestire e prevenire l’emicrania: soluzioni che funzionano

La vita è difficile per tutti. Ma forse diventa più difficile per chi soffre di emicrania. Passa ogni giorno in cui fai fatica a tollerare l’emicrania. Il dolore è orribile, e non bisogna dimenticare la delusione e la frustrazione che derivano dalla perdita della concentrazione e dal sabotaggio dei piani che avevi per la giornata, che si tratti di cancellare attività dalla tua lista di cose da fare o di uscire con i tuoi amici e familiari. – tutto grazie all’emicrania.

Ma chi dice che devi compromettere la tua vita e le attività quotidiane a causa dell’emicrania? Sappiamo che il dolore è intollerabile, ma puoi prevenire l’emicrania (in alcuni casi) e gestirlo con alcune tecniche.

Prima di iniziare, devi notare che l’emicrania è più comunemente causata da alcuni fattori scatenanti. Ora, potrebbero esserci alcune emicranie che non puoi evitare e altre che puoi. Ad esempio, alcune emicranie possono essere causate anche dalle fluttuazioni meteorologiche o ormonali durante le mestruazioni. Questi sono fattori che non puoi controllare. Quindi, assicurati di sapere che non tutti i mal di testa possono essere evitati.

Questo potrebbe essere un peccato per te, ma è anche un dato di fatto. Tuttavia, non concentriamoci su ciò che non puoi controllare, ma su ciò che puoi.

Quindi, senza ulteriori indugi, cominciamo, ok?

Controlla l’assunzione di caffeina

La caffeina ti dà la carica. Lo sappiamo bene. Viene in tuo soccorso nei giorni feriali quando devi presentarti al lavoro e portare a termine i compiti della giornata senza sentirti assonnato, ma pieno di energia. Ma ecco qualcosa che devi sapere: devi stare attento al lieve effetto diuretico della caffeina.

Gli effetti dei diuretici sono agenti che riducono l’accumulo di liquidi nel corpo. Lo scopo principale è rimuovere l’acqua dal corpo, il che può causare disidratazione nel corpo anche quando non ti senti così e bevi molta acqua. Devi sapere che la disidratazione può anche scatenare l’emicrania.

Per non parlare del fatto che la caffeina può anche influenzare negativamente il sonno, il che può ulteriormente causare emicranie. Quindi, guarda il tuo apporto. Evitalo se puoi. Tuttavia, se sei una persona che non riesce a stare senza caffeina, mantieni l’assunzione costante. Non prenderne di più né di meno se funziona per te.

Saluta l’aerobica

Nessuno si è mai annoiato dell’aerobica. Ma se non hai mai provato l’aerobica, ti diamo un motivo per farlo. Risulta che fare regolarmente esercizi aerobici può aiutare a prevenire l’emicrania. Se scegli alcuni esercizi specifici, come l’HIIT (allenamento a intervalli ad alta intensità) e lo yoga, possono essere più che utili quando si tratta di prevenire l’emicrania. Supportato da dati scientifici, l’HIIT ha ridotto la frequenza degli attacchi di emicrania.

Se non puoi fare l’HIIT a causa di fattori di età e condizioni mediche, anche un esercizio moderato ha mostrato un impatto positivo.

Evita i cibi che non fanno bene all’emicrania

Tutto ciò che fai al di fuori della tua routine può scatenare l’emicrania. Ciò include saltare i pasti o mangiare qualcosa a cui il tuo corpo non è abituato.

Quando si parla di saltare i pasti, c’è un motivo per cui le persone consigliano di mangiare 3 pasti al giorno. Saltare un pasto qualsiasi della giornata priva il cervello del carburante, quindi reagirà con un’emicrania.

Inoltre, devi anche evitare gli alimenti che ritieni possano scatenare l’emicrania. È una lista diversa per tutti. Mentre alcune persone possono soffrire di emicrania mangiando cioccolatini, altre no.

C’è una lunga lista. (Ancora una volta, i fattori scatenanti potrebbero non essere gli stessi per tutti)

  • Vino rosso
  • Pesce affumicato
  • Formaggio
  • Frutta secca
  • Arachidi
  • Patatine
  • Olive
  • Aceto
  • Pomodoro

Alcuni esercizi per gestire l’emicrania

Lo stretching può offrire sollievo al corpo e alla mente. Può anche aiutare con l’emicrania.

Ecco alcuni esercizi che puoi provare

  • Piegatura laterale del collo
  • Piegatura in avanti da seduto
  • Posa del bambino
  • Cane a testa in giù

Prova le pratiche curative tradizionali come la digitopressione, il reiki e l’aromaterapia

Ci sono un buon numero di persone che credono nelle pratiche di guarigione tradizionali. E lo fanno per un motivo: sono efficaci e non causano effetti collaterali.

La digitopressione, radicata nella medicina tradizionale cinese, prevede l’applicazione di una leggera pressione su punti specifici del corpo per favorire l’equilibrio e alleviare vari disturbi.

Il Reiki, una pratica giapponese, sfrutta l’energia universale per facilitare la guarigione emotiva e fisica attraverso l’imposizione delle mani.

L’aromaterapia sfrutta il potere terapeutico degli oli essenziali per migliorare il benessere, alleviare lo stress e calmare corpo e mente. Questi metodi tradizionali offrono alternative naturali e non invasive alla medicina convenzionale, fornendo un percorso unico verso il benessere olistico e una vita armoniosa.

Pensieri conclusivi

Nella incessante ricerca di sollievo dalla morsa debilitante dell’emicrania, è chiaro che strategie efficaci di gestione e prevenzione sono la chiave per un futuro migliore e senza dolore. Seguendo un approccio articolato che comprende aggiustamenti dello stile di vita, gestione dello stress, considerazioni dietetiche e, se necessario, intervento medico, gli individui possono riprendere il controllo sulla propria vita e ridurre al minimo l’impatto distruttivo dell’emicrania.

Prenota oggi stesso il tuo check-up completo della salute del corpo