Google espande SafeSearch sfocando le immagini esplicite per impostazione predefinita

Nell’ambito del Safer Internet Day, Google sta rilasciando una serie di funzionalità di sicurezza per proteggere meglio le persone mentre navigano in Internet. Primo tra questi, il filtro SafeSearch per gli utenti minorenni, si sta espandendo e diventerà un’impostazione predefinita per tutti.

Ciò significa che la Ricerca Google offusca automaticamente le immagini esplicite che appaiono nei risultati di ricerca anche se non hai attivato il filtro. Il motivo dell’espansione, secondo l’azienda (si apre in una nuova scheda), serve a garantire che gli utenti, in particolare i minorenni, non si imbattano inavvertitamente in contenuti espliciti nella Ricerca. Gli utenti potranno disabilitare la nuova sfocatura in qualsiasi momento o renderla più rigida.

Allo stato attuale, la funzione non maschera alcun testo o collegamento a contenuti espliciti. Tuttavia, guardando le immagini sul post di Google, sembra che tu possa attivare la nuova impostazione Filtro per fare proprio questo.

Gli utenti di età superiore ai 18 anni vedranno la nuova impostazione predefinita entro “i prossimi mesi” mentre viene implementata periodicamente. Le istruzioni su come modificare SafeSearch sono disponibili nella pagina Web della Guida alla ricerca di Google (si apre in una nuova scheda).

Oltre alla modifica di SafeSearch, Google sta aggiungendo altri tre strumenti di sicurezza sulle sue altre piattaforme.

Google Password Manager sul browser Chrome e Android inizierà a supportare l’autenticazione biometrica per verificare la tua identità. L’annuncio afferma che questa funzione può essere utilizzata per “rivelare, copiare o modificare in modo sicuro le password salvate” su Password Manager senza doverle digitare ogni volta.

Prossimo, carte virtualiche sono “numeri univoci per le transazioni online (che mantengono) al sicuro le tue informazioni di pagamento”, saranno ora disponibili per i “clienti American Express”, a condizione che tu sia idoneo.

Per quanto riguarda la funzionalità finale, gli utenti iOS potranno utilizzare Face ID per proteggere la propria privacy sull’app Google e impedire accessi indesiderati. Non è noto se una versione di Android sia in fase di sviluppo.

La data di lancio di questi strumenti è un mistero in quanto Google non dice davvero se usciranno presto o mesi dopo, come con la modifica di SafeSearch. Abbiamo contattato per chiedere se l’azienda potesse darci una finestra di lancio per tre strumenti. Questa storia verrà aggiornata se avremo notizie.

Negli ultimi due anni, Google ha lavorato costantemente per migliorare le sue funzionalità incentrate sulla famiglia come il app Family Link rinnovata con controlli parentali aggiornati e consigli più intelligenti su Google TV. Ma se vuoi di più, assicurati di controllare l’elenco di CercaGratis di i migliori piani di protezione dal furto di identità per le famiglie. Queste applicazioni impediranno ai malintenzionati di accedere a informazioni sensibili e ti avviseranno di eventuali attività sospette.