Ho giocato a Tic-Tac-Toe con il cellulare ChatGPT Bing e ha imbrogliato

Bing Chat, l’anteprima del motore di ricerca infusa da ChatGPT che è di gran moda ora è sul tuo iPhone e sui telefoni Android dove l’ho trovata un’esperienza altrettanto selvaggia come lo è sul desktop.

In realtà, è più selvaggio. A differenza del desktop, ChatGPT mobile Bing ha l’ingrediente speciale aggiunto di una voce. Esatto, Bing ti parla. C’è un po’ di ironia qui che la cosa più interessante che Microsoft ha fatto negli anni è anche un momento per riflettere sull’ultima incursione donchisciottesca dell’azienda negli assistenti abilitati alla voce: Cortana.

Ricordi Cortana, vero? Se hai mai giocato Alone, allora hai almeno una conoscenza superficiale dell’assistente AI che ha aiutato Master Chief a navigare nel suo mondo. Quella persona immaginaria di intelligenza artificiale era così popolare che Microsoft adottò il soprannome come nome in codice per il proprio assistente di intelligenza artificiale nel mondo reale e poi mantenne il nome quando lo introdusse dieci anni fa.

Cortana non ha mai mantenuto la sua promessa di intelligenza artificiale e alla fine è stata deprecata e infine rimossa dai prodotti Microsoft.

Un’altra possibilità per l’intelligenza artificiale vocale

Ora abbiamo un nuovo chatbot vocale AI di Microsoft e OpenAi (tramite una versione modificata di ChatGPT) che non ha un proprio nome, vive semplicemente all’interno di Bing.

Tuttavia, conoscendo la storia di Microsoft e avendo passato due settimane a giocare con la chat di Bing sul mio desktop, non ho resistito a passare un po’ di tempo da voce a voce con Bing mobile.

Ho scaricato nuovamente l’app di ricerca Bing, un software mobile che non toccavo da anni.

Mentre il desktop mette in primo piano e al centro la grande finestra di richiesta “Chiedimi qualsiasi cosa…”, ho dovuto selezionare la piccola icona “b” nella parte inferiore della schermata dell’app Bing per accedere alla chat basata sull’intelligenza artificiale.

Dopo l’installazione, dovrai ancora decidere se vuoi che l’app ti segua (dico sempre “no”) e darle accesso al tuo microfono in modo che Bing possa ascoltare la tua domanda (dì “sì”).

È strano ma ho quella che potrebbe essere meglio chiamata ansia da intelligenza artificiale. Di fronte a un’intelligenza artificiale che mi spinge a “Chiedi qualsiasi cosa”, mi blocco, incapace di pensare a una sola buona domanda.

Aiutare in movimento

Alla fine ho optato per “Bing, scrivimi un haiku sull’essere su iPhone”, che ho parlato con l’app.

Nota, non devi iniziare con “Bing”. Non è una parola d’ordine e l’attivazione di Bing basato sull’intelligenza artificiale di ChatGPT ha richiesto la pressione del pulsante Bing.

Bing ha impiegato molto tempo prima di rispondere. Una cosa che ho notato è che Bing dice anche cosa sta cercando in base alla tua query. È pedante ma anche utile nel caso in cui senti che Bing ha frainteso e vuoi interrompere la ricerca di Bing.

Dopo qualche istante, Bing ha recitato con una voce femminile che suonava un po’ come Cortana questo haiku originale:

Sullo schermo dell’iPhone

Un mondo di informazioni

Bing è qui per aiutarti

Non male e sì, ha raggiunto i limiti di 5-7-5 sillabe per ogni riga di haiku.

Ho avuto delle buone idee per la cena da Bing e tutto ciò di cui avevo bisogno era la mia voce.

Successivamente, ho chiesto a Bing di inventare una cena romantica per due a base di pesce e riso. L’unico avvertimento è che il tempo di preparazione doveva essere inferiore a 30 minuti.

Dopo un’altra lunga attesa, la chat di Bing AI mi ha parlato di due ricette e mi ha chiesto quale mi piacerebbe. È qui, però, che l’aspetto conversazionale si rompe un po’. Invece di lasciare il microfono aperto per ricevere la mia risposta, ho scoperto che dovevo premere di nuovo il pulsante del microfono. Dopo averlo fatto, ho detto a Bing che avevo scelto il “secondo”. Bing ha quindi gentilmente fornito la ricetta del salmone e del riso, che avrebbe letto nella sua interezza se glielo avessi permesso.

Alla fine, ho chiesto alla chat di Bing AI di giocare con me a Tic-Tac-Toe.

Bing AI Chat gioca a Tic-Tac-Toe e apparentemente imbroglia.

Bing acconsentì felicemente e presentò un tavolo da gioco interamente basato sul testo e, senza chiedermelo, fece la prima mossa come “X”. Ogni volta che uno di noi faceva una mossa, annunciava il tabellone, non solo la posizione delle “X” e delle “O”, ma anche i trattini ei segni più che usava per farla. Bene, potrei convivere con quell’imbarazzo per ora.

Dopo un paio di mosse, ero pronto a bloccare la chat di Bing AI per vincere. Sfortunatamente, Bing ha imbrogliato e ha insistito per vincere anche se il tabellone ha mostrato che non l’aveva fatto.

A parte le sue mosse di gioco imprecise, la versione mobile di Bing AI è relativamente coinvolgente. Microsoft deve ancora lavorare sulla velocità se vuole che questa sia un’intelligenza artificiale veramente conversazionale e che affronti artisti del calibro di Siri e Alexa. Altrimenti, Cortana potrebbe aver dato invano la sua vita digitale.