Ho passato ore a provare a ripristinare il Bluetooth sul mio laptop dopo un aggiornamento di Windows 11

A volte, odio davvero Windows. Ecco, l’ho detto.

Non entro in tutti i motivi per cui ho un rapporto di amore-odio con questo sistema operativo tanto amato per paura di persecuzioni. Penso che avvicinarsi all’essere scomunicato dai miei colleghi, in particolare dai miei colleghi redattori che sono irriducibili di Windows, sia una punizione sufficiente per aver osato persino parlarne male.

Inoltre, non ho intenzione di gettarmi nel mezzo di una guerra senza munizioni, soprattutto perché non sono eccessivamente appassionato dell’intero Mac contro Windows discussione. Ma, per essere sincero, il sistema operativo mi fa venire voglia di strapparmi i capelli a volte. E, per quanto potente sia, devi ammetterlo; ha la sua parte di problemi di stabilità, un elenco apparentemente infinito di vecchie chiavi senza valore nel suo registro e problemi casuali che compaiono senza una ragione apparente.

Caso in questione, questa settimana quando my computer portatile da gioco, che utilizzo anche per testare e rivedere le periferiche, è appena stato aggiornato e ha deciso di riavviare senza preavviso o autorizzazione a causa di un piccolo aggiornamento che non sapevo nemmeno stesse accadendo. Mi sono costati tutti gli appunti che avevo quel giorno, che stavo scrivendo sul Blocco note ma ho dimenticato di salvare, dato che sono abituato all’applicazione macOS Notes che, tra l’altro, salva beatamente in automatico, risparmiandomi da tali catastrofi.

Non è nemmeno la cosa peggiore. Finestre 11 inoltre, al riavvio, ho deciso che il Bluetooth del mio laptop non poteva più sedere al tavolo popolare e non si sarebbe preoccupato di renderlo disponibile per me – una catastrofe ancora più grande (perdona il mio uso liberale della parola), poiché sia ​​il mio attuale tastiera meccanica e la mia mouse senza fili lo sto usando per interfacciarmi con il mio portatile.

E così è seguita una saga esasperante di me che cercavo di ripristinare la connettività Bluetooth sul mio dispositivo – essenzialmente tre ore o giù di lì della mia vita sprecate.

Tante “correzioni”

Dopo aver terminato l’aggiornamento e riavviato il mio computer, Windows 11 mi ha giustamente informato che “Il Bluetooth non è disponibile su questo dispositivo. Prova a utilizzare un adattatore esterno per aggiungere funzionalità Bluetooth a questo computer.” Mi scusi? Come il anatra è successo quando cinque minuti prima funzionava perfettamente?

Si scopre che nessuno lo sa davvero. È uno di quei problemi casuali che Windows genera improvvisamente ea volte penso che sia solo un problema con noi. E mentre altre persone che hanno riscontrato lo stesso problema – e ce ne sono molte – sembrano incolpare un driver mancante o file di sistema danneggiati, nessuno può dirti come un aggiornamento semplice e apparentemente diretto possa causare quel driver o quei i file falliscono in primo luogo, il che significa che è davvero difficile individuare la causa.

E, quando non riesci a individuare la vera causa del problema, il piano di attacco, a quanto pare, è provare una serie di correzioni finché non trovi quella giusta. Giusto… perché abbiamo tutti mezza giornata da dedicare a questo.

Ancora più esasperante è il fatto che non esiste una soluzione per questo problema (anche se, ammettiamolo, questo accade anche su macOS di tanto in tanto). Quelli comuni che funzionano per la maggior parte delle persone non funzioneranno necessariamente per te. Un utente si è talmente stufato dopo averne provati un mucchio senza successo che ha spento il computer, l’ha scollegato e riacceso dopo 10 minuti come ultimo disperato tentativo, e che ne dici?! Questo ha funzionato!

Ovviamente, se hai la mia fortuna, neanche questo funzionerà. Ho anche provato MakeUseOf.com (si apre in una nuova scheda)sono le nove (nove!) correzioni inutilmente.

L’unica cosa che ha funzionato davvero

L’unica cosa che ha funzionato per me – proprio mentre il sole stava tramontando, ed ero pronto a rannicchiarmi in posizione fetale e urlare fino a dormire – è tanto assurdo quanto il problema stesso, che è tipico.

Il club delle finestre (si apre in una nuova scheda) fornito la risposta: disattivare l’avvio rapido e riavviare il laptop.

Ovviamente, ho già eseguito tutti i movimenti, disinstallando e reinstallando il driver Bluetooth, passando attraverso l’app Servizi e riavviando tutti i driver relativi al Bluetooth ed eliminando un driver correlato all’USB danneggiato, per non parlare del RIAVVIO DEL MIO LAPTOP DOPO OGNI SINGOLO PASSO (dannatamente giusto, sto urlando!). Quindi, non è esattamente come se questo da solo abbia baciato il boo-boo e reso tutto migliore.

Tuttavia, non avrei immaginato che fosse la soluzione se non avessi scavato un po’ di più. E nessuna di quelle cose che ho appena menzionato ha funzionato comunque, fino a quando non ho disattivato l’avvio rapido, che probabilmente era abilitato durante l’aggiornamento.

Il travagliato avvio rapido

Ci sono articoli risalenti al 2017 su come l’avvio rapido può causare problemi che vanno dalla difficoltà nell’installazione degli aggiornamenti di Windows all’impossibilità di accedere alle impostazioni del BIOS e su come disabilitarlo. Introdotto per la prima volta con Windows 8 nel 2016, dovrebbe velocizzare l’avvio del PC e sarebbe stata una bella funzionalità se fosse stato eseguito correttamente. Se abilitata, la funzione non spegne completamente il tuo PC e lo mette invece in una sorta di stato di ibernazione, consentendoti un accesso più rapido al tuo sistema.

Ma chiaramente, non ha funzionato bene e il fatto che un aggiornamento possa abilitarlo a tua insaputa è esasperante. Ancora più incredibile è che sta ancora causando problemi e Microsoft non si è preoccupata di risolverlo (o rimuoverlo completamente dal iterazione di Windows corrente).

Non elencherò tutti i motivi per cui dovresti disabilitare l’avvio rapido sul tuo computer: questo è un altro articolo per un altro giorno. Fatti un favore, risparmiati il ​​dolore e fallo. Potrebbe anche essere la soluzione giusta per altri problemi casuali di Windows che incontrerai in futuro.