Igiene genitale: cosa non dovresti fare

Spendi i tuoi soldi acquistando costosi lavaggi e saponi per il corpo? Comprendiamo che desideri una pelle liscia e morbida. È importante e una priorità per la maggior parte delle persone. Ma già che ci sei, non devi dimenticare la tua igiene genitale. Non è solo parte integrante della salute sessuale ma anche della tua igiene generale.

Purtroppo, rimane un argomento segreto, circondato da idee sbagliate e tabù. Di conseguenza gli viene data poca attenzione e cura. Per non parlare della mancanza di consapevolezza che contribuisce alla scarsa igiene genitale.

Tienilo presente, se vuoi proteggerti dalle infezioni genitali, devi praticare l’igiene genitale. Quindi, devi anche conoscere le cose che non dovresti fare. Questo blog ti aiuterà e discuterà di cosa non dovresti fare quando si tratta di igiene genitale.

Evitare detergenti aggressivi:

Un errore comune che le persone commettono è usare saponi e detergenti aggressivi nella zona genitale. La regione genitale è sensibile e ha un delicato equilibrio di batteri naturali. Le sostanze chimiche aggressive possono interrompere questo equilibrio, causando irritazione, secchezza e persino infezioni. Opta invece per un sapone delicato e senza profumo, formulato specificatamente per la pelle sensibile.

Di’ no alle lavande:

Le lavande vaginali, ovvero la pratica di pulire l’interno della vagina con acqua o altri liquidi, non sono necessarie e possono essere dannose. La vagina è autopulente e ha il proprio equilibrio del pH. L’introduzione di sostanze estranee può disturbare questo equilibrio, portando potenzialmente a infezioni e altre complicazioni. È meglio lasciare che il corpo mantenga il suo naturale processo di pulizia.

Evitare indumenti stretti:

Indossare indumenti attillati, soprattutto biancheria intima, può creare un ambiente caldo e umido, fornendo un terreno fertile ideale per batteri e lieviti. Optare per tessuti traspiranti come il cotone per consentire la circolazione dell’aria, riducendo il rischio di infezioni. Inoltre, evitare di indossare indumenti bagnati per periodi prolungati, poiché ciò può contribuire alla crescita dei funghi.

Non indossare indumenti intimi bagnati. Assicurati che i tuoi genitali rimangano asciutti:

Solo perché tu sappia che la pelle della tua vagina è estremamente sensibile e più soggetta alle infezioni. Questa vulnerabilità aumenta in modo significativo quando si indossa biancheria intima umida. Può causare eruzioni cutanee, arrossamenti e irritazioni. Anche lo sviluppo di infezioni da lieviti è una possibilità. Assicurati di cambiare la biancheria intima, soprattutto dopo una sessione di palestra o un allenamento.

Salta i prodotti profumati:

Prodotti come salviette profumate, polveri e spray possono sembrare una buona idea per mantenere la freschezza, ma possono essere irritanti per la delicata pelle dei genitali. Le fragranze e le sostanze chimiche presenti in questi prodotti possono disturbare l’equilibrio naturale e causare irritazioni o reazioni allergiche. Attenersi a prodotti non profumati e ipoallergenici per ridurre al minimo il rischio di irritazione.

Non ignorare i sintomi:

Ignorare segni di disagio, prurito, secrezioni insolite o qualsiasi altra anomalia nell’area genitale può portare a problemi di salute più gravi. È essenziale prestare attenzione al proprio corpo e consultare un medico se si notano cambiamenti. La diagnosi precoce e il trattamento possono prevenire la progressione di potenziali infezioni o altri problemi di salute.

Evitare rapporti non protetti:

Avere rapporti sessuali non protetti espone al rischio di infezioni trasmesse sessualmente (IST). Praticare sesso sicuro utilizzando il preservativo e discutere della salute sessuale con il proprio partner è essenziale sia per il proprio benessere che per quello di lui. Sono inoltre consigliabili controlli regolari delle malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto se si hanno più partner sessuali.

Tagliare i peli pubici:

Devi anche tagliare i peli pubici. Il taglio aiuta a evitare la sudorazione nella regione. Il sudore può attirare i batteri, rendendoti più incline a eruzioni cutanee e infezioni vaginali.

Tuttavia, devi tenere presente che dovresti tagliare i peli pubici ma non rimuoverli. I peli pubici esistono per un motivo: proteggere i genitali dallo sporco e dai batteri. Consideratela la nostra prima linea di difesa.

Non trascurare i controlli periodici:

I controlli ginecologici e urologici di routine sono vitali per il mantenimento della salute genitale. Screening regolari possono aiutare a rilevare tempestivamente eventuali problemi, consentendo un intervento e un trattamento tempestivi. Si consiglia di programmare controlli regolari con il proprio operatore sanitario per garantire l’igiene genitale generale e la salute sessuale.

Pensieri conclusivi

Mantenere l’igiene genitale è un aspetto cruciale della cura di sé. Evitando errori comuni come usare detergenti aggressivi, lavande vaginali, indossare indumenti stretti, usare prodotti profumati, ignorare i sintomi, avere rapporti non protetti e trascurare i controlli regolari, puoi contribuire a creare un ambiente genitale più sano e confortevole.

Prenota oggi stesso il tuo check-up completo della salute del corpo