Il prossimo grande aggiornamento di Windows 11 potrebbe arrivare prima di quanto pensi

Windows 11 sta ricevendo il suo prossimo grande aggiornamento prima di quanto ci aspettassimo, poiché è già stato individuato in fase di test da parte di Microsoft.

Si tratta di test interni all’azienda, che avvengono prima che l’aggiornamento venga spostato al beta test, che ora dovrebbe essere imminente, come chiarisce su Twitter il leaker di Windows PhantomOfEarth (tramite Neowin (si apre in una nuova scheda)).

Vedi altro

Come puoi vedere, questo si riferisce a “Moment 3” che è un aggiornamento delle funzionalità, sebbene non uno dei grandi aggiornamenti annuali (quegli aggiornamenti annuali robusti per Windows arrivano nella seconda metà dell’anno).

I momenti sono progettati per consentire un’implementazione più flessibile di nuove funzionalità come e quando sono necessarie, al di fuori di quell’enorme aggiornamento annuale (altrimenti Windows 11 sarebbe davvero un posto molto tranquillo per la maggior parte del tempo, dal punto di vista dell’aggiornamento).

La fonte per questo è il forum PCBeta (si apre in una nuova scheda) (in Cina), quindi prendilo con una certa cautela, anche se ci sono molti dettagli forniti inclusi gli identificatori di aggiornamento: apparentemente Moment 3 sarà la patch KB5023011, con un pacchetto di abilitazione (KB5023595) per dare il via.


Analisi: quali chicche possiamo aspettarci e quando?

Il fatto che abbia un pacchetto di abilitazione significa che l’aggiornamento verrà precaricato sui PC Windows 11, con quel pacchetto che è lo switch che invia l’aggiornamento in tempo reale. Ciò consente di applicare l’aggiornamento molto rapidamente, il che ovviamente è sempre una buona notizia; meno si aspetta e si fissa tristemente i cerchi che girano quando si tratta di aggiornare il giorno, meglio è.

Cosa possiamo aspettarci di vedere in Momento 3? È probabile che introduca un insieme di funzionalità di cui abbiamo sentito parlare negli ultimi tempi e PhantomOfEarth ritiene che i bit che probabilmente verranno visualizzati includano l’integrazione per le impostazioni di illuminazione RGB in Windows 11. Sarebbe piuttosto interessante, in quanto consentirebbe eliminazione di app di terze parti per controllare l’illuminazione (evitando il rigonfiamento del sistema).

Ci sono anche un sacco di cose sull’accessibilità all’orizzonte che potrebbero essere incorporate anche nell’aggiornamento. Ciò include il supporto esteso per i sottotitoli in tempo reale in più lingue, non solo l’inglese americano, e una funzione di accesso vocale potenziata. In quest’ultimo caso, il leaker ci dice che è in arrivo una grande riprogettazione per la pagina dell’elenco dei comandi, e anche qui ci sarà il supporto per più lingue (inoltre ci sono voci su una capacità di sincronizzare le impostazioni vocali tra i dispositivi).

Anche i layout di snap sono qualcosa a cui abbiamo assistito a molte attività di test ultimamente, ma quel particolare rinnovamento dell’interfaccia sarà uno per la fine dell’anno.

Quindi, tenendo presente che nessuna delle caratteristiche sopra menzionate è confermata per Moment 3 – sono solo le possibilità più probabili in teoria – quando potremmo vedere queste potenziali novità?

Le voci attualmente hanno ancorato Moment 3 per maggio, ma quest’ultima pepita dal mulino ci fa sperare che possa essere lanciato prima. Quindi, se entrerà in beta nelle prossime due settimane, potremmo forse incrociare le dita per un debutto ad aprile (anche se questo dipenderà da come andranno bene i test, naturalmente).