Il ruolo delle allergie nell’asma: identificare e affrontare i fattori scatenanti allergici

Se hai l’asma, conosci la lotta. La lotta per trattenerti dal fare attività fisiche vigorose, o dall’andare in collina che potrebbe avere bassi livelli di ossigeno, indossare una maschera per la maggior parte del tempo o prendere medicine durante il giorno.

Ma anche quando l’asma è una malattia cronica, può ancora essere gestita se si adottano le misure giuste e si apportano alcune modifiche allo stile di vita. Queste modifiche devono essere apportate dopo aver conosciuto i trigger. Un fattore scatenante dell’asma si riferisce a qualsiasi sostanza, azione o situazione che esacerba i sintomi dell’asma. L’esposizione a un fattore scatenante può portare a un rapido peggioramento dei sintomi, comunemente indicato come attacco, episodio o riacutizzazione d’asma. Questi fattori scatenanti possono essere il fumo, i cambiamenti climatici, le attività fisiche, solo per citarne alcuni.

Diventa quindi essenziale identificare questi fattori scatenanti per evitare attacchi di asma. Questo blog ti aiuterà a identificare questi fattori scatenanti per aiutarti a stabilire la giusta linea d’azione.

Identificare i fattori scatenanti e gestire l’asma

Un metodo efficace per individuare i fattori scatenanti dell’asma consiste nell’osservare da vicino il modello dei sintomi dell’asma. Ad esempio, se i sintomi si manifestano prevalentemente a casa, ciò suggerisce un potenziale coinvolgimento di qualcosa all’interno di quell’ambiente. Le variazioni stagionali, come il peggioramento dei sintomi in primavera o in autunno, possono indicare un’allergia esterna a specifici tipi di pollini prevalenti in quei periodi, come il polline degli alberi in primavera o il polline di ambrosia in autunno.

Allo stesso tempo, se i fattori scatenanti sono spesso legati al cambiamento di temperatura, cioè se iniziano la mattina quando ci si sveglia, può essere dovuto al cambiamento di temperatura. In questo caso bisogna evitare l’uso di condizionatori o termosifoni. Puoi anche considerare di ridurre la temperatura.

Fattori scatenanti dell’asma allergica

Gli allergeni si riferiscono a sostanze in grado di indurre una reazione allergica. Sono fattori scatenanti significativi per molte persone con asma.

Allergeni interni

Le persone con asma mostrano comunemente sensibilità agli allergeni interni, in particolare:

  • Acari della polvere
  • Muffa
  • Peli di animali (pelle, pelo, saliva)
  • Scarafaggi

Controllare i fattori scatenanti dell’asma indoor

Evitare tutti gli allergeni può essere difficile, ma puoi ridurre al minimo la loro presenza in casa. Concentrati sulle zone in cui tuo figlio dorme e gioca:

  • Mantenere la pulizia e ridurre il più possibile la polvere in questi spazi. Implementa una routine settimanale di passare l’aspirapolvere e spolverare, riordinare l’area, eliminare gli animali di peluche non necessari e lavare regolarmente gli altri animali di peluche in acqua calda.
  • Lavare le lenzuola settimanalmente con acqua calda e sostituire i cuscini e le trapunte in piuma.
  • Utilizza coperture ipoallergeniche per il materasso, la rete e i cuscini.
  • Rimuovere tappeti e moquette quando possibile.
  • Tende lavabili regolarmente pulite.
  • Garantire un’adeguata pulizia e ventilazione nelle aree umide come bagni, scantinati e lavanderie per prevenire muffe e funghi. Utilizzare deumidificatori in tali aree.
  • Utilizza trappole ad esca o metodi di sterminio professionali per eliminare gli scarafaggi dalla tua casa. Mantenere una cucina pulita e ridurre al minimo le pile di carta.

Allergeni esterni

I sintomi dell’asma che peggiorano all’aperto durante determinati periodi dell’anno sono probabilmente collegati ad allergie ai pollini o alle muffe (spesso presenti nella vegetazione in decomposizione).

Controllare i fattori scatenanti dell’asma all’aperto

Si consiglia alle persone colpite di rimanere in casa il più possibile durante la stagione in cui l’asma tende a peggiorare. Utilizzare l’aria condizionata quando disponibile e tenere le finestre chiuse. Dovrebbe essere evitato di impegnarsi in attività all’aperto o esercizi che richiedono sforzo quando l’inquinamento atmosferico o i livelli di polline sono elevati. Dopo l’esposizione all’aperto durante periodi di elevato numero di pollini o muffe, le persone possono fare un bagno e uno shampoo per eliminare gli allergeni persistenti.

I pazienti dovrebbero anche evitare attività come tagliare l’erba, scavare piante o altre attività all’aperto che sembrano esacerbare i sintomi dell’asma.

Pensieri conclusivi

Riconoscere i fattori scatenanti e ridurre al minimo l’esposizione può ridurre la necessità di farmaci e migliorare la condizione di asma. Il tuo medico può aiutarti a identificare ciò che aggrava l’asma e a ideare soluzioni semplici per ridurre al minimo ed evitare questi fattori scatenanti.

Insieme ad un’accurata anamnesi medica e ad un esame fisico, un esame del sangue per l’allergia aiuterà un operatore sanitario a creare una strategia di trattamento personalizzata per i sintomi allergici. Gli esami del sangue o i test cutanei possono fornire informazioni preziose sui potenziali fattori scatenanti dell’asma determinando se un individuo è sensibilizzato o allergico a sostanze specifiche.

Prenota oggi stesso il tuo check-up completo della salute del corpo