La nuova IA musicale di Meta potrebbe cambiare il modo in cui crei colonne sonore e melodie

Le colline sono vive con il suono della musica generata dall’intelligenza artificiale mentre Meta lancia il suo nuovo modello di apprendimento delle lingue (LLM): il giustamente chiamato MusicGen.

Sviluppato dal team Audiocraft interno dell’azienda, MusicGen è come una versione musicale di ChatGPT. Inserisci una breve descrizione testuale del tipo di musica che desideri ascoltare, fai clic su Genera e, in un breve lasso di tempo, l’IA crea una traccia lunga 12 secondi secondo le tue istruzioni. Ad esempio, qualcuno può dirlo MusicaGen per generare una “lofi slow BPM electro chill (canzone) con campioni organici” e abbastanza sicuro, l’audio suona come qualcosa che sentiresti alla radio Lofi Girl di YouTube.

È possibile “guidare” MusicGen caricando la propria canzone in modo che l’IA abbia un migliore senso della struttura. Uno degli sviluppatori di LLM, Felix Kreuk, ha pubblicato alcuni esempi di ciò che questo suona come sul suo profilo Twitter. Ad esempio, MusicGen può prendere il famoso di Sebastian Bach Toccata e fuga in re minore quindi aggiungi alcuni ritmi di batteria e sintetizzatori direttamente dagli anni ’80 per produrre una versione più allegra del pezzo.

Vedi altro

Disponibilità

MusicGen è attualmente disponibile al pubblico sul sito Web Hugging Face di Meta affinché tutti possano provarlo. Tieni presente che, a differenza del generatore di musica AI MusicLM di Google, il modello di Meta non può eseguire la voce, solo strumentali. Questo è probabilmente il meglio in quanto la voce di MusicLM suona molto simile Simlish. Nessuno sarà in grado di capire una sola cosa.

Per i musicisti là fuori, non devi preoccuparti di perdere la tua carriera. L’intelligenza artificiale è decente fare melodie semplici e brevi, ma non molto altro. A nostro avviso, la qualità non è allo stesso livello di qualcosa realizzato con l’ingegno umano. Alcune delle canzoni possono diventare piuttosto ripetitive mentre MusicGen scorre le stesse progressioni più volte. Questo strumento può essere utile per creare un semplice audio di sottofondo per video o presentazioni, ma niente di veramente coinvolgente. Il prossimo successo pop non sarà generato dall’IA – almeno non ancora.

Agisci in fretta

Se sei interessato a provare MusicGen, ti consigliamo di agire velocemente. Prima di tutto, il sito web di Hugging Face è instabile. Avevamo un sacco di canzoni generate dall’intelligenza artificiale pronte per essere condivise. Tuttavia, la pagina web si è arrestata in modo anomalo durante il lavoro su questo pezzo interrompendo la nostra connessione alle tracce. Sospettiamo che i link non funzionanti siano stati causati da un traffico utente elevato e improvviso. Spero che, quando leggerai questo, Hugging Face funzioni correttamente.

Il secondo motivo è più litigioso. Sul pagina ufficiale di GitHub, Meta afferma che il suo team ha utilizzato 10.000 “tracce musicali (con licenza) di alta qualità” oltre a brani royalty-free di Shutterstock e Pond5. Da quando la mania generativa dell’IA è decollata all’inizio di quest’anno, gli artisti hanno iniziato a citare in giudizio sviluppatori e piattaforme allo stesso modo per “l’uso illegale di opere protette da copyright”. Meta potrebbe presto trovarsi nel mirino di alcuni musicisti incrociati. Anche se non viene citato in giudizio per l’utilizzo di musica con licenza per addestrare l’LLM, le case discografiche non hanno paura di farlo mostrare i muscoli del loro settore per chiudere questo tipo di contenuto.

Se stai cercando dettagli su come utilizzare l’intelligenza artificiale per generare immagini, assicurati di dare un’occhiata a CercaGratis elenco dei migliori generatori di arte AI per il 2023.