La personalizzazione del Chromebook potrebbe presto ottenere un importante aggiornamento

I Chromebook stanno cambiando in meglio in grande stile con la possibilità di ridefinire completamente le scorciatoie da tastiera che sono state individuate durante i test con Chrome OS.

Informazioni sui Chromebook (si apre in una nuova scheda) notato che l’ultima versione beta di Chrome OS 111 contiene un’app di scorciatoie da tastiera rinnovata che ti consente di rimappare quelle scorciatoie come preferisci.

Ora, questa funzionalità non funziona ancora: puoi modificare le scorciatoie nel nuovo pannello, ma in realtà non vengono attivate, perché si tratta ancora di test preliminari per la funzionalità.

In effetti, l’app delle scorciatoie è ancora nascosta ai tester nella versione beta di Chrome OS 111 e devi pasticciare con alcuni flag sperimentali per trovare il pannello pertinente.

Anche così, è bello vedere che la possibilità di personalizzare le proprie scorciatoie è in arrivo per Chrome OS.


Analisi: una vita più facile per le persone che migrano a un Chromebook

Questa non è una grande sorpresa poiché da un po’ di tempo ci sono state segnalazioni secondo cui Google sta pianificando di portare questa funzionalità su Chrome OS.

Al momento, è possibile solo ridefinire alcuni elementi di base della tastiera (come cambiare la funzione del tasto ‘cerca’ per esempio). Con questa modifica, avrai pieno controllo sull’intera libreria di scorciatoie (in teoria comunque, se l’implementazione finale si risolverà come appare ora).

Ciò significa che coloro che sono più abituati a un sistema Windows o macOS possono mantenere le loro scorciatoie preferite da quelle piattaforme rimappandole sotto Chrome OS, semplificando la loro vita informatica quotidiana su un Chromebook (forse uno che hanno appena acquistato che è completamente nuovo a loro).

È possibile che questa funzione fosse presente nelle versioni beta precedenti di Chrome OS e Informazioni sui Chromebook l’abbia appena trovata. Quindi, Google potrebbe aver giocato con il concetto in background per un po’ di tempo, con un po’ di fortuna, e lo vedremo effettivamente debuttare in beta abbastanza presto, con un po’ di fortuna, e poi in rilascio da allora in poi.

Tramite l’hardware di Tom (si apre in una nuova scheda)