Meta prende in giro l’alternativa a Twitter e siamo pronti a tirare queste discussioni

L’alternativa a Twitter di Meta ha creato clamore dall’inizio di quest’anno, quando il ricercatore di app Allesandro Paluzzi è andato su Twitter per condividere immagini di Threads (all’epoca chiamato “Barcelona”) e ha detto che l’app era stata lanciata come “Instagram per i tuoi pensieri”.

Ora, l’app in arrivo è stata brevemente individuata sul Google Play Store e sembra che potremmo essere molto vicini a un vero e proprio lancio. Sebbene l’elenco sia stato rimosso quasi immediatamente, era una pagina di download completa che offriva alcune informazioni su come appariranno i thread.

Palucci è apparso di nuovo qui, segnalando l’aspetto temporaneo del Play Store e rilasciando alcuni screenshot su Twitter che mostravano un po’ dell’app, come la schermata di accesso (con un’opzione “accedi con Instagram”) e il design dell’app principale alimentazione della cronologia.

Sembra che gli utenti saranno in grado di esaminare il loro elenco di follower esistente su Instagram e scegliere chi vogliono seguire su Threads, quindi il tuo nuovo feed non verrà immediatamente ingombrato se decidi di importare il tuo account Insta.

Vedi altro

Non sorprende che Threads assomigli molto a Twitter. Abbiamo i familiari pulsanti di like, commenti, retweet (re-thread?) e condividi in fondo a ogni post, e persino i segni di spunta blu di Instagram sono ancora presenti.

Threads è in sviluppo da un po’; il progetto aveva inizialmente il nome in codice “P92” e utilizzava temporaneamente il nome “Barcelona”. Meta ha poi confermato ad aprile che stava “esplorando un social network decentralizzato autonomo per la condivisione di aggiornamenti di testo”, e sebbene non fosse uno scavo diretto su Twitter, Meta aveva chiaramente in mente una piattaforma durante lo sviluppo dell’app.

La fuga di notizie dal Play Store ci fa sperare che vedremo i thread apparire molto prima di quanto pensiamo e, a seguito delle limitazioni dei tweet sperimentate durante il fine settimana, è probabilmente giunto il momento di abbandonare la nave e dirigersi verso una nuova piattaforma.