Microsoft afferma che sono le tende per Cortana in Windows 11 (e 10), ma non è una sorpresa

Microsoft ha annunciato che sta eliminando Cortana, almeno in Windows, dove l’assistente verrà abbandonato in un futuro non così lontano.

Windows Central ha riferito della rivelazione di Microsoft secondo cui l’app Cortana non sarà più supportata in Windows alla fine del 2023 (come suggerito da @Perbylund su Twitter).

Tuttavia, l’anziano assistente rimarrà ancora in altri servizi Microsoft, inclusi vari bit di Microsoft Teams e Outlook mobile, quindi Cortana non è stata completamente cestinata.

Per quanto riguarda Windows 11, però, non avrai comunque bisogno di Cortana, perché come ci ricorda Microsoft, il sistema operativo dispone già di elementi per sostituire l’assistente digitale.

Per i controlli vocali, ora c’è una funzionalità completa di accesso vocale che Microsoft ha continuato a perfezionare notevolmente negli ultimi tempi.

E per domande e assistenza, naturalmente c’è il nuovo Bing AI (bot basato su ChatGPT) a portata di mano, in più c’è qualcosa di più grande in cantiere: Copilot.

Nel caso in cui te lo fossi perso (in qualche modo), Microsoft ha recentemente rivelato che sta portando Copilot su Windows 11 per sedersi al centro del sistema operativo, offrendoti aiuto con qualunque cosa tu stia facendo.


Analisi: una mossa inevitabile da parte di Microsoft

Sebbene Copilot non sia ancora qui, l’intelligenza artificiale sarà molto più ampia in termini di portata rispetto a Cortana. Quando si tratta di assistenza per fare cose in Windows 11, non ti parlerà solo di funzionalità utili per una determinata attività, ma ti offrirà di abilitarle automaticamente se necessario. Copilot può anche riassumere un documento Word, ad esempio, in stile Bing AI, e le sue capacità e utilità molto più ampie rendono Cortana irrilevante di conseguenza.

Proprio su questa base, non sorprende vedere Microsoft dare il gomito a Cortana da Windows. In effetti, con Cortana che verrà interrotto alla fine del 2023, questo forse è un ulteriore suggerimento che questo è il momento in cui Copilot aumenterà per essere incorporato in Windows 11, forse con l’aggiornamento 23H2? Sappiamo che Copilot sarà nelle build di anteprima di Windows 11 questo mese (o almeno questo è quello che ci ha detto Microsoft), quindi sembra che tutto sia in fila.

Sebbene ci sia sempre la possibilità che Copilot sia un’aggiunta di funzionalità così grande, Microsoft potrebbe voler salvarlo per Windows di nuova generazione (Windows 12, forse) che dovrebbe arrivare il prossimo anno (si dice).

In ogni caso, Cortana non mancherà esattamente al di fuori di una nicchia di utenti, almeno in Windows, comunque. In qualità di assistente digitale, piuttosto che essere un tuttofare, Microsoft aveva già orientato Cortana maggiormente all’uso aziendale (quindi Cortana è rimasta in Teams e così via dopo essere stata abbandonata da Windows). Quindi, niente di tutto questo è uno shock, e ha senso per Microsoft espellere Cortana con Copilot ora in arrivo per Windows 11.