Microsoft Edge è migliore di Google Chrome, ma non riesco a cambiare

Se hai utilizzato Windows 10 o Windows 11 per un certo periodo di tempo online, probabilmente hai provato a scaricare il tuo browser Web preferito a un certo punto e hai visto il messaggio intrusivo di Windows che ti ricordava, ti persuadeva e ti supplicava di riconsiderarlo Scarica Google Chrome e dai una possibilità a Microsoft Edge.

Se sei come me, potresti essere indietreggiato un po ‘dall’invadenza, ma non ci hai pensato e hai semplicemente annullato la finestra di dialogo per continuare il download in pace.

Esamino costantemente nuovi laptop, desktop e altri sistemi basati su Windows che vengono tutti precaricati con Windows Edge. Edge è impostato molto saldamente come browser predefinito.

Dover passare ogni volta al browser predefinito su Google Chrome ha portato a centinaia di tentativi da parte di Microsoft di convincermi a rimanere, e ogni volta che ho fatto clic, ogni volta che sono passato a Google Chrome, ho ottenuto un po’ di più determinato che Chrome è il browser che voglio. Non voglio continuare ad avere questa conversazione con il mio sistema operativo.

Mi sembra di restare con Google Chrome puramente per testardaggine e dispetto. Questo non è certo un approccio sano e ragionevole, ma eccomi qui, a scriverlo in Google Documenti su un browser Chrome mentre probabilmente il miglior browser Web sul mercato si trova qui sul mio PC, inutilizzato. Questo non dovrebbe accadere, ed è importante esplorare il motivo e cosa può fare Microsoft per iniziare a guadagnare terreno sull’arcirivale Google.

Microsoft Edge ha molte fantastiche funzionalità

Per cominciare, esaminiamo quanto sia davvero fantastico Microsoft Edge.

Costruito sulla stessa base di Chromium di Google Chrome, gran parte delle funzionalità principali dei due browser sono identiche. Se esiste un’estensione per Google Chrome, probabilmente esiste anche per Edge, cosa che non si può dire di Firefox, Opera o altri browser.

Microsoft ha anche integrato un sacco di funzionalità aggiuntive nel browser Edge, completamente separate dal modello di estensioni, e molte di queste sono fenomenali.

Il sistema Edge Collections, in cui puoi creare facilmente cartelle specifiche di segnalibri per aiutarti a mantenerti organizzato, è così buono che ti fa guardare i segnalibri tradizionali con disprezzo. Inoltre, puoi esportare raccolte specifiche in un foglio di calcolo, semplificando notevolmente l’esportazione dei sorgenti per il lavoro scolastico.

Poi, c’è la sezione degli strumenti, che ha tutto, dall’acquisizione web alle funzionalità di accessibilità di lettura ad alta voce (fantastiche anche per ascoltare contenuti scritti mentre si lavora su qualcos’altro) integrate direttamente nel browser. A Chrome mancano alcune di queste funzionalità chiave e, come scrittore professionista, ascoltare ciò che ho scritto mi viene riletto è un ottimo modo per ridurre errori di copia, errori di battitura e simili. È uno strumento di scrittura essenziale ed è integrato direttamente in Edge.

In Edge è integrato anche il nuovo chatbot Bing AI, alimentato da Open AI e ChatGPT. Ciò semplifica notevolmente il lavoro con questi nuovi strumenti di intelligenza artificiale ed è a portata di mano.

Ecco il kicker: Microsoft Edge ha prestazioni fenomenali che Chrome non poteva sognare. Chrome è noto per il monopolio della memoria e per la scansione a scansione quando hai troppe schede del browser aperte. Sebbene Edge non sia immune ai limiti di memoria, fa semplicemente un lavoro molto migliore gestendo le sue risorse di memoria, probabilmente a causa della sua integrazione molto più stretta nel sistema operativo stesso.

E con quello lì, ha senso che Edge sia il browser che userei tutti i giorni. Allora perché diamine sto ancora lavorando con Chrome?

Microsoft, per favore, smettila di chiedere e inizia a vendere

Personalmente, penso che la resistenza delle persone a Microsoft Edge sia la nostra inclinazione a pensare che Microsoft stia spingendo qualcosa Questo difficile, non può essere così bello.

Ciò probabilmente deriva dalla naturale sfiducia nel rendersi conto che qualcuno sta cercando di spingerti in qualcosa, e Microsoft sta chiaramente cercando di spingerti in Microsoft Edge, come deve, considerando che Microsoft è un’azienda e Edge è uno dei suoi prodotti principali. Ma c’è qualcosa sconveniente sul modo in cui Microsoft lo fa e rende un disservizio a Edge, allontanando le persone.

Microsoft ha provato tutti i modi per bloccarci. Rompe il modo più semplice per cambiare il browser predefinito in Chrome. Schiaffeggia gli annunci promossi sui motori di ricerca per il termine “Google Chrome” e inserisce pulsanti strategicamente posizionati sui collegamenti di download per mantenere gli utenti inseriti nell’esperienza Edge predefinita.

Microsoft dovrebbe invece provare a vendermi le migliori funzionalità di Microsoft Edge e cosa può fare meglio di Google Chrome.

Naturalmente, il modo più semplice per perdermi come utente è cercare di tenermi bloccato con vari trucchi trasparenti e comportamenti ingannevoli. A nessuno piace, e l’anti-marketing che Microsoft ha integrato nella sua intera linea di prodotti, che presto includerà Teams e Office, fa un grave disservizio a un browser Web altrimenti incredibile.

Microsoft Edge può conquistarmi?

È davvero difficile dire se mi migrerò mai verso Edge, perché in me c’è una forte vena contrarian che si ribella al sentirsi sotto pressione per fare qualcosa. È difficile lasciarlo andare a volte.

Parte del problema di Microsoft per gli utenti come me è che si basa sulla mia maturità personale per riconoscere che il loro prodotto ha vantaggi sostanziali da solo. In un mondo ideale, questo non dovrebbe essere un problema, ma non viviamo in un mondo ideale in cui tutti noi siamo in terapia per lavorare sui nostri comportamenti di auto-sabotaggio.

Se Microsoft vuole che Edge abbia successo, deve raggiungere gli utenti come me dove siamo, e quello che sta facendo ora sicuramente non è quello. Devo anche crescere e allontanarmi da Chrome? Assolutamente, la mia lunga sofferenza RAM mi ringrazierà particolarmente per questo e, come sempre, la speranza è eterna. Forse questo è l’anno in cui finalmente effettuerò il passaggio.

Solo, per favore, non chiedermi di usare Bing.