Questo potrebbe essere l’aggiornamento della riunione di Microsoft Teams più inutile di sempre

Come minacciato, gli avatar animati sono stati rilasciati per Microsoft Teams in anteprima pubblica, con un rilascio generale previsto per maggio 2023.

Il gigante della tecnologia ha rivelato in a post sul blogche i nuovi avatar per i suoi software di videoconferenza si animerà in base a segnali vocali e reazioni emoji, il che significa che la funzione funzionerà anche per coloro che hanno solo un auricolare invece di un webcam.

Il tono di Microsoft per la funzione è che apparire tutto il giorno davanti alla telecamera può essere “estenuante” e che gli avatar “offrono un’alternativa all’attuale opzione binaria di video o nessun video (…) pur consentendo di collaborare in modo efficace”.

Avatar su Teams

È gentile da parte loro, vero? Adoriamo la scelta, tranne per il fatto che nessuno ha chiesto in particolare una “alternativa” tra l’accensione o lo spegnimento della fotocamera, e mi sto grattando la testa sul motivo per cui esiste davvero.

È molto intelligente, il modo in cui lo lanciano. “Rappresentati come vuoi” – con bindi virtuali e apparecchi acustici. Sono buone intenzioni, ma non mi impediscono di pensare ‘se voglio rappresentarmi, lo farò davvero, andando in video’.

Ma non prenderlo solo da me, un giornalista, quando un vero essere umano al di sotto della linea di The Verge ha espresso la sua opinione: “nella mia azienda, questa è una caratteristica che un totale di zero dipendenti userebbe”.

Non ho l’energia per fare i soliti schifo prolungati di “questo è imbarazzante”, o un affronto a Dio, o qualsiasi altra cosa. La routine al riguardo sembra un MMO sociale dell’inizio del 2002.

O il fatto che si tratta di una tacita ammissione da parte della grande tecnologia che l’attuale metaverso è un astratto, un nulla, e che è sempre stata una parola d’ordine e non accadrà mai. E quello che stiamo ottenendo ora è la feccia dell’idea.

Se lo vuoi, fantastico: abbiamo doverosamente segnalato SU Questo cose Sopra E di nuovoeppure nessuno nella tecnologia dice mai, ‘in realtà, questo è terribile, un insensibile rispetto per la vita umana‘.

Via L’Orlo