Secondo quanto riferito, Phone Link di Windows 11 per iOS viene utilizzato per spiare i proprietari di iPhone

Windows 11 ha appena introdotto il supporto di Phone Link per iOS, che ora è stato esteso a tutti, ma stiamo sentendo un avviso che i proprietari di iPhone potrebbero essere spiati da qualcuno che sfrutta un difetto che consente un uso improprio dell’app.

Phone Link è in circolazione per Android da anni e consente di inviare messaggi, notifiche e molto altro a un PC Windows 11, così puoi gestirli lì sul desktop senza nemmeno prendere in mano lo smartphone.

Quindi, la sua introduzione su iOS è decisamente un vantaggio per gli utenti di iPhone, anche se si tratta di un set di funzionalità più limitato rispetto ad Android, ma il problema è che i cyber-stalker potrebbero abusare della funzionalità a causa del modo in cui Phone Link è stato implementato per i telefoni Apple. .

Certo Software, una società di sicurezza mobile, riferisce che molti dei suoi utenti hanno affermato di essere stati spiati utilizzando Phone Link per iOS.

Come funziona? Certo spiega (tramite Apple Insider) il processo in un post di notizie, anche se la cosa fondamentale da notare è che per compromettere un individuo, il cyber-stalker ha bisogno dell’accesso fisico all’iPhone della vittima.

Se l’aggressore riesce a ottenerlo e conosce il passcode per il dispositivo, è abbastanza facile configurare Phone Link sul proprio PC Windows. Certo non descrive in dettaglio i passaggi esatti, in modo da non fornire tali informazioni agli aspiranti abusatori, ma osserva che comporta la scansione di un codice QR sul monitor del PC con l’iPhone della vittima per impostare una connessione Bluetooth.

Una volta fatto ciò e configurato Phone Link, è possibile visualizzare su quel PC cose come la cronologia delle chiamate telefoniche, iMessage e il contenuto di eventuali notifiche, con il proprietario dell’iPhone ignaro che uno qualsiasi dei suoi dati viene compromesso in questo modo.

Certo osserva che “i cyberstalker sembrano sfruttare rapidamente questa nuova funzionalità” e che questo è ovviamente preoccupante.


Analisi: cosa si può fare?

Ciò è particolarmente preoccupante in quanto potrebbe essere sfruttato in scenari in cui, ad esempio, un partner violento potrebbe utilizzarlo. Sarebbero in grado di visualizzare tutti i messaggi e le notifiche e impegnarsi in uno spionaggio abbastanza approfondito della loro vittima, il tutto all’insaputa del loro partner.

Se possiedi un iPhone e ora ti senti preoccupato, Certo spiega che ci sono diverse azioni che puoi intraprendere per verificare di non essere spiato in questo modo. In primo luogo, se non utilizzi mai il Bluetooth, assicurati che sia disattivato: senza la connessione wireless abilitata, non è possibile comunicare con il PC Windows collegato.

In alternativa, puoi guardare quali dispositivi sono stati collegati al Bluetooth del tuo iPhone ed eliminare quelli che non riconosci. Per farlo, vai in Impostazioni e vai a Bluetooth> I miei dispositivi. Se vedi dispositivi di cui non sei sicuro o non sai cosa sono, puoi utilizzare “Dimentica questo dispositivo” per rimuoverli dal tuo iPhone (tagliando così il collegamento).

Infine, ovviamente aiuta se nessun altro conosce il passcode del tuo iPhone per sbloccarlo per ottenere l’accesso – se lo fanno, o pensi che potrebbero farlo, allora cambialo e non condividere il passcode con nessuno (dopo che hai completato la pulizia Bluetooth di cui sopra).

Certo avverte inoltre: “Come per le precedenti falle nella sicurezza dell’iPhone, potrebbe non passare molto tempo prima che i produttori di spyware inizino a creare strumenti che utilizzano questo metodo per estrarre ancora più informazioni dagli iPhone delle vittime”.

Non sappiamo fino a che punto questo metodo potrebbe essere stato sfruttato finora, poiché il suggerimento sembra essere solo una manciata di segnalazioni, con la possibilità che le cose peggiorino.

Si spera che sia Microsoft che Apple esaminino la questione in questo momento, per garantire che ciò non accada e per adottare le misure aggiuntive necessarie per difendere la privacy degli utenti di iPhone. Uno dei suggerimenti di Certo è che Apple introduca una sorta di indicatore di avviso visivo in iOS quando notifiche o messaggi vengono condivisi con un altro dispositivo tramite Bluetooth.