Spotify è finalmente pronto a salvarti quando dimentichi di scaricare una playlist

Spotify sta attualmente lavorando a una nuova playlist che scaricherà automaticamente i brani riprodotti di recente sul tuo dispositivo per quando la connessione Internet è imprevedibile.

Queste informazioni provengono dal CEO della piattaforma, Daniel Ek, che ha pubblicato uno screenshot della prossima funzionalità chiamata Mix offline sul suo account Twitter. I dettagli sono scarsi poiché Ek non menziona altri dettagli sulla playlist, ma ci sono un paio di indizi. Innanzitutto, uno dei casi d’uso previsti di Offline Mix sembra essere sui voli in cui i segnali telefonici sono praticamente inesistenti. In secondo luogo, potrai scaricare ore di musica sullo smartphone. L’immagine fornita da Ek mostra che il servizio può archiviare fino a tre ore e mezza di contenuti offline.

È già possibile scaricare brani da Spotify per l’ascolto offline. La principale differenza tra i due è che il metodo attuale richiede di ottenere manualmente le tracce una per una, mentre questo nuovo metodo rimuove tutto il lavoro impegnativo. Fondamentalmente, Offline Mix è la versione di download intelligenti di Spotify su Musica di Youtube. Quello strumento consente all’app YouTube Music di “scaricare automaticamente fino a 500 brani” che possono essere ascoltati ovunque con o senza connessione.

Speculazione

Gran parte delle capacità di Offline Mix rimangono un mistero. Non sappiamo quante canzoni le persone potranno scaricare e se è richiesto o meno un abbonamento Spotify Premium. Vale la pena notare che un paio di utenti di Twitter affermano di averlo ricevuto la funzione. Una persona si lamenta addirittura Spotify non è riuscito a scaricare la maggior parte dei brani della playlist. Sebbene sia possibile che la piattaforma stia lanciando Offline Mix a pochi eletti come parte dei suoi test, ti invitiamo a prendere queste affermazioni con le pinze. Non c’è stata alcuna conferma ufficiale di alcun test pubblico.

Abbiamo contattato Spotify per vedere se la società fosse disposta a fare una dichiarazione o magari a condividere alcuni dettagli sulla funzione come la sua data di lancio. Si spera che sia presto dato che la playlist è in lavorazione da un po’ di tempo. Notevole insider del settore Jane Manchun Wong su Twitter è stato tra i primi a menzionare Offline Mix al pubblico nel 2020, quando si chiamava Offline User Mix. Questa storia verrà aggiornata se avremo notizie da Spotify.

Nel frattempo, assicurati di dare un’occhiata a CercaGratis elenco dei migliori servizi di streaming musicale per il 2023.