Twitter spiega perché ha sabotato il tuo feed senza preavviso, ma non se ne vede la fine

Il 1° luglio, senza preavviso e con poche ragioni, Elon Musk, il CEO di Twitter, ha affermato che Twitter avrebbe imposto limiti di velocità rigorosi sul numero di post che gli utenti potevano visualizzare. Ora abbiamo un motivo ufficiale per cui, ma non è ancora chiaro quanto durerà.

Quando Musk si è spento il suo cinguettio ha affermato che gli account verificati sarebbero stati limitati alla lettura di 6.000 post al giorno, gli utenti non verificati a 600 e i nuovi utenti non verificati a 300. La sua spiegazione per questo cambiamento improvviso era che era “per affrontare livelli estremi di scraping dei dati e manipolazione del sistema”. Da allora il limite è stato esteso a 10.000 per gli utenti verificati e 1.000 per gli utenti non verificati, ma quale sia esattamente il problema è rimasto incerto.

Vedi altro

Un post che Twitter ha pubblicato sul suo Blog aziendale ha finalmente ampliato il motivo per cui ha scelto di limitare il numero di post che qualcuno potrebbe leggere al giorno. Twitter ha spiegato che la mossa è stata una delle sue ultime “misure estreme per rimuovere spam e bot dalla nostra piattaforma”. Il post prosegue affermando che Twitter sta lavorando per impedire ai malintenzionati di “1) raschiare i dati pubblici di Twitter delle persone per costruire modelli di intelligenza artificiale e 2) manipolare le persone e le conversazioni sulla piattaforma in vari modi”. Twitter aggiunge che “gli effetti sulla pubblicità della mossa sono stati minimi”, probabilmente nel tentativo di convincere i suoi inserzionisti che i post che stanno pagando per promuovere sono ancora visti dalla base di utenti di Twitter.

Sfortunatamente per quelli di voi che sperano che i limiti di posta stiano per uscire, non sembra essere così. Il post sul blog di Twitter non ha fornito indicazioni su quando o anche se i limiti andranno via.

È questo il quadro completo?

Quindi abbiamo una comprensione più profonda del motivo per cui Twitter sta limitando l’accesso ai tweet, ma è questa la storia completa? Alcuni potrebbero obiettare di no, sulla base di rapporti precedenti che sostenevano che i limiti di Twitter non hanno nulla a che fare con lo scraping dei dati.

Una spiegazione alternativa era che Google stesse limitando l’accesso di Twitter ai suoi servizi di cloud hosting, dopo che Insider aveva riferito il mese scorso che la piattaforma di social media non stava pagando le bollette. Sembra che Twitter abbia pagato almeno una parte del suo debito con Google dopo che il nuovo CEO Linda Yaccarino si è fatto carico, suggerendo che questo non è il motivo dei limiti.

Un messaggio di errore da Twitter che recita

Migliaia di utenti hanno ricevuto questo messaggio di errore durante il fine settimana, senza alcuna comunicazione ufficiale in-app da parte di Twitter in merito al problema: Musk vuole che tu legga i suoi tweet. (Credito immagine: Twitter)

Un’altra possibilità è venuta dallo sviluppatore web e dall’utente di Twitter Sheldon Chang – con Chang che ipotizzava che il cambiamento fosse stato imposto perché la piattaforma stava effettivamente effettuando il DDOS stesso. Gli attacchi DDOS si verificano quando qualcuno invia intenzionalmente molte richieste ai server di una piattaforma per sopraffarli e impedire alle persone normali di accedervi; secondo Chang, il feed di Twitter non si caricava correttamente il sabato mattina prima dell’annuncio di Musk, ma la società continuava a fare continue richieste di dati che non arrivavano mai. Chang ha sostenuto che l’instabilità risultante è stata causata da un’altra delle recenti modifiche di Musk che costringe gli utenti ad accedere prima di poter visualizzare i contenuti su Twitter, tuttavia, questa è solo una speculazione.

Per ora, dovremo seguire la versione degli eventi di Twitter fino a quando qualcuno non potrà dimostrare il contrario, anche se le ragioni hanno un senso, in particolare la parte sull’intelligenza artificiale. Considerando che Musk sta lavorando alla propria intelligenza artificiale generativa, ne conseguirebbe che potrebbe non volere che i suoi concorrenti costruiscano modelli basati sui dati presi dalla sua piattaforma di social media.

Infastidito dai limiti di velocità e vuoi lasciare Twitter? Ecco tre alternative a Twitter per aiutarti a superarlo. Potresti anche dare un’occhiata al rivale Twitter di Bluesky e Meta.