Usi Google Chrome? Il tuo browser sta per ottenere alcuni aggiornamenti chiave

Google sta implementando alcune modifiche radicali per il suo Browser Chromee questo aggiornamento è assolutamente inevitabile: tutti i tre miliardi di utenti di Chrome saranno effettivamente costretti a interagire con esso.

Non preoccuparti, non è niente di minaccioso. In effetti, le modifiche sono potenzialmente molto vantaggiose, progettate per migliorare la privacy e la sicurezza dei dati degli utenti. È la prima fase del progetto “Privacy Sandbox” di Google per Chrome, che prevede (tra le altre cose) la scomparsa dei cookie di terze parti nel browser.

Ciò non significa che Chrome sarà improvvisamente mirato senza pubblicità, ma è una mossa progettata per migliorare il controllo degli utenti sugli annunci che vedono e su come vengono raccolti i loro dati. A tal fine, Google sta mettendo a disposizione di tutti gli utenti di Chrome (e, soprattutto, degli sviluppatori) un set di sei nuove API per consentire pubblicità mirate senza la necessità di cookie esterni che invadono la privacy.

Cosa devi fare?

Google ha già iniziato a distribuire l’aggiornamento su ogni computer con Chrome installato, ma è un processo graduale: non verrà visualizzato per tutti contemporaneamente, ma si prevede che verrà rilasciato per la maggior parte degli utenti entro metà luglio.

L’aggiornamento assumerà la forma di un pop-up non ignorabile; devi impegnarti con esso, anche se è solo per fare clic su “Capito” per accettare le opzioni predefinite di Privacy Sandbox. In alternativa, puoi immergerti nelle impostazioni per modificare tutto esattamente a tuo piacimento. Se stai usando uno dei migliori Chromebookti troverai di fronte all’aggiornamento quasi immediatamente una volta arrivato sul tuo dispositivo.

Vedi altro

Le tre aree in cui puoi apportare modifiche sono gli argomenti degli annunci, gli annunci suggeriti dal sito e la misurazione degli annunci. Il primo è probabilmente il più importante; ti consentirà di impostare aree di interesse specifiche per gli annunci che ricevi, mentre l’opzione predefinita utilizza i siti che visiti per creare un profilo di interessi. Tuttavia, la cronologia del tuo browser rimarrà salvata solo sul tuo dispositivo, anziché essere condivisa con Google o altri inserzionisti.

Se scegli di perfezionare le impostazioni di Privacy Sandbox, avrai un controllo molto maggiore sui modi in cui i tuoi dati vengono raccolti ed elaborati. Le modifiche sono fondamentali per garantire che Google continui a collaborare con il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’UE, motivo per cui Chrome ti bloccherà finché non accetterai le nuove impostazioni.

Microsoft ha i propri piani per la conformità al GDPR nel browser Edge, inclusa l’opzione per limitare o bloccare completamente i cookie di terze parti. Tuttavia, Edge non ha eliminato completamente questi cookie nel modo in cui Google prevede di farlo; forse questo potrebbe diventare il prossimo campo di battaglia nel Chrome vs bordo guerra?